Dettagli
Mercoledì 23 Settembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
debiti del comune: per il m5s, 'fuori le carte e stop all’inciucio'!
 
DEBITI DEL COMUNE: PER IL M5S, 'FUORI LE CARTE E STOP ALL’INCIUCIO'!
debiti del comune: per il m5s, 'fuori le carte e stop all’inciucio'!
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Politica, BROLO (ME)

Da anni ci si chiede a quanto ammontino i debiti del Comune di Brolo, non solo quelli intesi in senso tecnico come “debiti fuori bilancio”, bensì tutte quelle situazioni debitorie varie verso commercianti, artigiani, imprese etc. Il dibattito intorno alla suddetta questione ha sempre avuto connotazioni diverse a secondA delle circostanze: a volte è stato oggetto di pesanti scontri tra l’attuale amministrazione e i diversi consiglieri comunali di minoranza che si sono avvicendati; in altre situazioni, invece, quando la concordia generale e di pax politica erano gli atteggiamenti più opportuni, tutto è sempre filato liscio come l’olio.

Proprio qualche mese fa, Il Grillo dei Nebrodi ha rivolto un’interrogazione al Sindaco, chiedendogli di “uscire fuori le carte” e far sapere a tutti a a quanto ammontano i debiti del Comune di Brolo. Ovvero ci interessava conoscere l’eventuale esistenza di debiti fuori bilancio ed un elenco pubblico in cui fossero riportati tutti i debiti, tutti i decreti ingiuntivi emessi contro l’ente (compresi quelli opposti per i quali vi è causa pendente) e tutte le altre possibili situazioni debitorie. Ma ahimè, e come purtroppo ci si aspettava, c’è stato il silenzio più tombale !

In questi giorni apprendiamo dai mezzi di comunicazione e dalla conferenza stampa del gruppo consiliare di minoranza che i debiti fuori bilancio del Comune di Brolo ammonterebbero a circa 800.000,00 Euro. Una situazione debitoria molto grave che certifica il totale fallimento di un gruppo politico che amministra il nostro Comune dal 97 ad oggi praticamente con gli stessi elementi e con lo stesso indiscusso leader.

Da ciò l’opportunità, secondo la minoranza, che il Sindaco e l’intera compagine amministrativa ammettano le proprie colpe e si dimettano.

Anche secondo Il Grillo dei Nebrodi non si amministra così un paese. Noi non accettiamo la presenza di debiti fuori bilancio poiché in contrasto con la trasparenza e la responsabilità politica che dovrebbe contraddistinguere ogni atto finanziario di qualsiasi ente locale. Inoltre, ricordiamo che la Corte dei Conti considera il debito fuori bilancio un'obbligazione sorta senza il rispetto delle regole giuridiche contabili proprie degli Enti Locali.

Pertanto, siamo d’accordo con la minoranza quando chiede l’istituzione di una commissione d’inchiesta per far luce sulla vicenda, come riteniamo opportuno che venga utilizzato un bilancio analitico, più chiaro rispetto all’attuale bilancio semplificato. Tuttavia, ciò non ci basta. Da cittadini pretendiamo che la documentazione di cui sono in possesso venga resa pubblica in modo da consentire a tutti di potersi fare una propria opinione scevra da qualsiasi giudizio politico.

Per quanto riguarda le dimissioni che il gruppo di minoranza ha chiesto al Sindaco, ci sia consentita una riflessione. Come già sopra specificato, l’attuale situazione debitoria del nostro Comune non fa altro che attestare una cattiva gestione della cosa pubblica che viene perpetrata dal 97 dalla stessa compagine amministrativa, rimasta quasi invariata.

Ma è pur vero che da allora gli equilibri politici del paese, come anche le ostilità e gli armistizi fra le due fazioni politiche vengono gestiti dai soliti deputati locali. In altre parole, l’asse Laccoto-Germanà condiziona da sempre la gestione dei due gruppi politici, i quali (eccetto rare eccezioni di consiglieri dissidenti) si sono sempre genuflessi ai due capi, rappresentando per questi ultimi delle mere pedine con le quali giocare nello scacchiere politico.

Ragion per cui, riteniamo che nessuno di coloro che siedono nei banchi della maggioranza e dell’opposizione possa permettersi con la coscienza politicamente pulita di salire sul pulpito e lanciare scomuniche o dimissioni al gruppo politico rivale. In questo gioco del “vedo non vedo” o “vedo solo quando mi conviene” ci sono sempre le stesse facce e tutti fanno parte di questo sistema.

Pertanto, riponiamo le nostre speranze nella serietà del nostro Revisore e nel buon operato della magistratura che dovrà stabilire eventuali responsabilità.

             

Basilio Scaffidi

Simone Luca Reale

Silvio Ricciardo
Paolino Ricciardo

 

 

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati