Dettagli
Giovedì 25 Febbraio 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
alla formazione dei blitz. lucia pinsone aveva gia' denunciato!
 
ALLA FORMAZIONE DEI BLITZ. LUCIA PINSONE AVEVA GIA' DENUNCIATO!
alla formazione dei blitz. lucia pinsone aveva gia' denunciato!
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Enzo Caputo
Cronaca, CAPO D’ORLANDO (ME)

Nel corso dei recenti blitz delle forze dell'ordine all'Assessorato regionale alla Formazione sarebbe stato acquisito anche un esposto su presunti brogli sui corsi di formazione firmato dalla professoressa Lucia Pinzone, già candidata alla presidenza della Regione siciliana e, in atto, assegnata, o meglio “rinchiusa” in una stanza poco più grande di una cella dell'Istituto comprensivo n. 1 di Capo D'Orlando in pratica senza nessuna mansione e questo malgrado tre lauree, specializzazione in pedagogia e abilitazione alla dirigenza sanitaria e scolastica e 10 anni nella formazione degli adulti.

Insomma un personaggio di spicco, candidato pure al Senato, ma scomodo nel mondo della formazione attraversato da un fiume inquietante di soldi europei che sembra non finire mai. ”Nel 2004- dice- mi occupai, da tutor, dei corsi di formazione finanziati con i fondi Cipe, i cosiddetti “corsi brevi”, della durata di 60 ore. Mi resi conto ben presto che qualcosa non quadrava e che veniva buttato il denaro pubblico.

Verificavo che i corsisti erano quasi sempre gli stessi per tutti i corsi. In aula però ne vedevo ben pochi anche se poi, misteriosamente, i registri di presenza risultavano completi. “Pinsone denuncia tutto all'assessorato dove sembrano finire nel “porto delle nebbie” mentre lei, per problemi di salute, nel 2008 deve lasciare la scuola e viene comandata come segretaria aggiunta nell'ufficio di vicepresidenza della Regione dove, scrive in una lettera al Presidente della repubblica, “mi tenevano a far nulla”.

Lo scorso marzo però alla Formazione arriva la Finanza e la domanda è d'obbligo, il funzionario è stato “risucchiato” in qualche cosa di grande sulla quale sembra aleggiare, sinistra, la “longa manu” della politica e degli sprechi ora denunciati anche dal Presidente della regione? A dare la risposta potrebbe essere la Procura della Repubblica di Palermo che indaga anche sull'accorpamento di alcune scuole della provincia di Messina e Trapani.

Ma la vicenda per l'educatrice non finisce certo qua perché un fitto e kafkiano carteggio personale con il palazzi del potere, Presidenza della Repubblica compresa, è finito, su iniziativa della coraggiosa insegnante, anche al Tribunale di Patti.(*EC*)

Enzo Caputo

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati