Dettagli
Lunedì 25 Ottobre 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
la solita manolesta gioiosana arrestata dai carabinieri
 
LA SOLITA MANOLESTA GIOIOSANA ARRESTATA DAI CARABINIERI
la solita manolesta gioiosana arrestata dai carabinieri
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: http://lnx.gioiosani.it/
Cronaca, GIOIOSA MAREA (ME)

Efficace attività per la repressione dei reati di tipo predatorio, quella posta in essere dai militari della Stazione Carabinieri di Gioiosa Marea, nel pomeriggio di ieri, che ha consentito di assicurare alla giustizia una donna di 48 anni, poiché ritenuta responsabile di furto aggravato.

Come detto, a sorprendere la donna, pochi istanti dopo un furto a bordo di un autocarro, sono stati i militari componenti una pattuglia della Stazione Carabinieri di Gioiosa Marea, i quali sono entrati in azione dopo avere notato la prevenuta mentre si allontanava con fare sospetto a bordo di un’autovettura.

Dopo avere intimato l’ALT alla donna, identificata cl. 1964, già nota alle Forze dell’Ordine, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione a bordo dell’autovettura rinvenendo un borsello contenente del denaro nonché alcuni documenti di cui la donna non ha saputo giustificarne il possesso.

Nella circostanza, i militari dell’Arma di Gioiosa Marea effettuavano un sopralluogo nella località da dove la donna era stata notata allontanarsi, riscontrando che quanto rinvenuto nella disponibilità della 48enne era stato asportato a bordo di un autocarro in sosta nella via San Nicolò del centro abitato del comune rivierasco.

Nel proseguo degli accertamenti, inoltre, i militari dell’Arma hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione della citata, rinvenendo ulteriori oggetti ed alcuni portafogli, risultati provento di altri sette furti, che erano stati perpetrati, sempre in danno di autoveicoli in sosta, nei Comuni di Gioiosa Marea (ME) e Brolo (ME) nel mese di settembre u.s. e nel corrente mese di ottobre 2012. Tutta la refurtiva recuperata, il cui valore complessivo è di circa 3.000,00 euro, è stata restituita ai legittimi proprietari.

Al termine delle formalità di rito, la citata , come disposto dal Magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Patti, è stata tradotta presso il proprio domicilio, per ivi permanere in regime degli arresti domiciliari, in attesa del giudizio che si terrà con rito direttissimo.

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
Al momento non vi sono notizie da visualizzare
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati