Dettagli
Sabato 19 Settembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
elezioni - bernardette grasso amo la sicilia, credo in questa terra
 
ELEZIONI - BERNARDETTE GRASSO AMO LA SICILIA, CREDO IN QUESTA TERRA
elezioni - bernardette grasso amo la sicilia, credo in questa terra
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Politica, MESSINA E PROVINCIA

“Amo la Sicilia, credo in questa terra”. E’ questo lo slogan che ho scelto per la competizione elettorale che sto affrontando. Un concetto che ho voluto far risaltare perché penso veramente che questa Regione, questa provincia abbiano bisogno di amore e dedizione. Problemi che ci trasciniamo da decenni e che si sono aggravati negli ultimi anni con una crisi che rende necessaria la scelta di mettere da parte rassegnazione e sconforto per trasformarla in voglia di dare il proprio contributo.

Dopo avere intrapreso la strada della Politica (che in realtà ho respirato in casa sin da bambina) ho deciso di occuparmi della mia comunità, di Capri Leone. In questi anni da sindaco, ho sempre voluto sentirmi una cittadina tra i cittadini. Ho vissuto i problemi della mia gente, ho affrontato insieme a loro momenti difficili cercando le soluzioni, ho messo tutta me stessa per cercare di migliorare la qualità di vita ed i servizi della comunità che rappresento. Con passione civica ho ingaggiato, spesso insieme ad altri colleghi sindaci, molte battaglie che riguardavano


non solo il mio comune ma l’intero territorio circostante.
Battaglie per rammentare alle Istituzioni tutte  di questa terra, dei suoi problemi, delle sue risorse, delle sue vocazioni, delle sue potenzialità, delle sue bellezze; per assicurare,attraverso una compiuta progettualità, l’ottenimento di cospicui finanziamenti; perché i nostri territori possano giocare un ruolo importante; per difendere le nostre prerogative; per tutelare e promuovere gli antichi borghi e valorizzare l’artigianato locale; per mantenere ed esaltare una centralità strategica dell’intera provincia messinese; per migliorare il sistema sanitario ed evitare il depotenziamento di strutture ospedaliere periferiche ma che servono numerosissimi cittadini e vastissime porzioni della provincia( per esempio l’ospedale di Sant’Agata di Militello).
Ma questi anni, e tutte queste lotte, mi hanno insegnato però che molte risposte ai cittadini non possono essere delegate soltanto agli amministratori locali. Ho imparato che pur affrontando quotidianamente i problemi che tutti noi viviamo servono scelte che sono di competenza regionale. Ed è proprio per questo che ho deciso di affrontare questa competizione elettorale. Molte risposte al territorio messinese possono arrivare solo con scelte che vengono prese a Palermo.
Così, eccomi qui, a farmi giudicare dall’elettorato e ad invitarlo a scommettere su di me, consapevole di quello che sono e di quello che posso dare. Ma anche pronta a rendere conto di ogni mia scelta o battaglia che potrei portare all’Ars.
Di questioni da affrontare, per dare un futuro migliore alla nostra terra ce ne sarebbero tantissime ma su alcuni punti che mi impegno a portare avanti voglio soffermarmi.

Le emergenze di questi ultimi anni mi costringono a cominciare con il dissesto del territori. Servono efficaci interventi di prevenzione con la consapevolezza che si tratti di soldi da investire per evitare spese più alte in futuro e soprattutto tragedie per la popolazione. Un percorso, a mio avviso valido, era già stato avviato nei mesi scorsi proprio nel comune di Capri Leone. Era la richiesta di una legge regionale che permettesse una stabilizzazione vera dei Forestali per procedere al loro impiego, oltre che nella lotta agli incendi, anche a servizio dei comuni dove potere realizzare interventi di sbrigliamento dei torrenti, di sistemazione degli alvei, di messa in sicurezza di fette del territorio in pericolo.

Per farlo serve una legge della Regione. E quindi la volontà politica di chi si intesti questa proposta.
Altro punto fondamentale è quello di un vero sviluppo turistico che non passi attraverso le mega opere e lo scempio dei nostri litorali. Per fortuna godiamo di bellezze che rappresentano il vero punto di forza per puntare ad un turismo di qualità. Ed allora l’idea di ospitalità diffusa,tra le altre cose già applicata a Capri Leone attraverso un progetto che vede inseriti in rete dieci comuni,  favorendo piccoli imprenditori che scommettano sulla riqualificazione di case nei centri storici o altri siti di pregio naturale sono scommesse, a mio avviso facili, da vincere.

Più complessa, in realtà, è la questione della sanità. Bisogna far coincidere risparmio ed efficienza, ma un punto è inderogabile: il diritto alla salute non può essere negoziato.

Così, condivido una complementarietà tra le strutture ospedaliere vicine senza dovere tuttavia  tagliare strutture e servizi essenziali soprattutto in un territorio così vasto e complesso come quello della nostra provincia.

Infine c’è una battaglia che, se verrò eletta, mi vedrà al fianco di Gianfranco Miccichè. E’ quella dello snellimento delle procedure per le aziende. Entro tre mesi l’ARS dovrà approvare la legge, peraltro già pronta, per cambiare radicalmente il sistema burocratico regionale. Bisognerà passare dal sistema infinito delle autorizzazioni a quello certo dei controlli: la legge autorizza, la pubblica amministrazione controlla durante e dopo. E’ impensabile che per un semplice pannello solare servano 26 autorizzazioni. Basta solo verificare che il cittadino rispetti le leggi e punirlo severamente qualora le trasgredisca.

Voglio concludere con un impegno che è nel programma di “Grande Sud”. Politici e amministratori devono tornare a guardare la realtà con gli occhi dei cittadini e pertanto bisogna dire basta a stipendi, pensioni e cumuli ingiustificati. In caso d’elezione chiederò che vengano ridotte drasticamente le indennità superflue degli amministratori pubblici e che sia consentita soltanto la remunerazione legata  al raggiungimento degli obiettivi di redditività. Questo l’ho già fatto da sindaco riducendo di oltre il 50% le indennità di carica della sottoscritta , degli assessori e del presidente del consiglio del comune che amministro. Questi saranno i miei impegni. Questa è la Sicilia che amo.
Bernardette Grasso.
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
Al momento non vi sono notizie da visualizzare
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati