Dettagli
Venerdì 30 Settembre 2022 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
messina – le tradizioni dei dolci di pasqua si rinnovano nel panificio dell’ambasciatore del gusto francesco arena
 
MESSINA – LE TRADIZIONI DEI DOLCI DI PASQUA SI RINNOVANO NEL PANIFICIO DELL’AMBASCIATORE DEL GUSTO FRANCESCO ARENA
messina – le tradizioni dei dolci di pasqua si rinnovano nel panificio dell’ambasciatore del gusto francesco arena
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Gastronomia, Q-MAGAZINE

Cuddure, panini di cena e colombe per una Pasqua di vera rinascita e ripartenza

C’è tanta tradizione, grande cura e ricerca nei prodotti sfornati dall’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena che per la Pasqua 2022 non farà mancare le sue golose preparazioni che svelano sapori e profumi della nostra terra e ripercorrono la storia e le tradizioni della nostra cultura gastronomica. Il mastro fornaio messinese, che può vantare con orgoglio una storia lunga tre generazioni, in questi giorni, è impegnato a sfornare senza sosta i panini di cenai cudduri cu ll’ova e le colombe artigianali in molteplici gusti.

panini di cena, simbolo della pasqua messinese, sono dei panini dolci e leggeri, morbidi e profumati, aromatizzati con chiodi di garofano, cannella e vaniglia e ricoperti di ciciulena (semi di sesamo). L’origine è legata alla storica processione delle Varette, in cui i pani venivano posti nella Varetta dell’Ultima Cena, prima di essere distribuiti ai portatori ed è rimasta l’usanza di consumarli lla fine della Processione.

Questi panini, per tradizione, il Giovedì Santo, venivano portati in dono alle suocere, così come i cudduri cu ll’ova, ciambelle di pan dolce con le uova sode, il cui nome deriva dalla collura, la forma della corona. I cudduri era il regalo di Pasqua del fidanzato alla fidanzata e si tramanda che, più uova vi erano incastonate, più il promesso sposo era benestante e entrava così nelle grazie della famiglia, in particolare della suocera. La fidanzata poi ricambiava il dono con l’agnello di pasta martorana. Con l’annuncio della Resurrezione del Cristo i cudduri venivano lanciati in aria e si raccoglievano i pezzi per donarli in segno di pace.

Tra gli altri dolci simbolo della Pasqua vi è la colomba, prodotto di eccellenza che fa parte della famiglia dei grandi lievitati preparati con lievito madre che al Panificio Arena nasce da un attento lavoro di ricerca sugli impasti e sulle lievitazioni e da un perfetto bilanciamento tra consistenza e gusto. Francesco Arena, per la Pasqua 2022, prepara la colomba artigianale in 4 varianti ma la novità è la colomba più golosa di sempre, quella ai 3 Cioccolati che farà impazzire grandi e piccini. Per preparare la Colomba ai 3 cioccolati, Francesco Arena utilizza chuncks di altissima qualità al cioccolato fondente, al cioccolato bianco e al cioccolato al latte. Si tratta di cubetti irregolari di goloso cioccolato che resistono alle alte temperature. In superficie la colomba viene ricoperta con la glassa artigianale preparata con farina di mandorle, zucchero, albume e cacao. Il tocco di pregio è infine dato dalla granella di nocciole del Piemonte.

Una irresistibile novità che crea un equilibrio sensoriale perfetto grazie al mix tra i profumi della vaniglia del Madagascar e i tre cioccolati. A completare l’offerta, l’iconica Colomba Salina realizzata con capperi di Salina canditi, uvetta di Pantelleria, mandorle di Avola e ricoperta di cioccolato bianco, granella di pistacchi e mandorle intere; la colomba tradizionale con canditi di arancia e cedro ricoperta con una croccante glassa arricchita di mandorle e granella di zucchero e la colomba classica al cioccolato ricoperta con cioccolato fondente e striature di cioccolato bianco.

Grande cura, oltre che nella scelta delle materie prime, del burro, delle farine, degli aromi naturali, è riservata al packaging, raffinato ed elegante, che si veste di rosso, il colore della passione scelto per rappresentare il brand di Francesco Arena mastro fornaio. “Mi auguro che questa Pasqua sia un momento di ripartenza per tutto il settore, provato dagli anni di pandemia e ora dagli aumenti delle materie prime, ma soprattutto che sia un momento di vera rinascita che porti la pace nel mondo che tutti auspichiamo” – ha commentato l’Ambasciatore del Gusto messinese.

 FRANCESCO ARENA

Francesco Arena, classe 1976, è il mastro fornaio di una storica famiglia di panificatori messinesi che sforna pane da tre generazioni. Fu la nonna Teresa ad aprire l’attività nel lontano 1939. Nel 1970 il padre Masino Arena prende le redini dell’attività che gestisce ancora oggi insieme a Francesco. Una passione trasmessa di padre in figlio e costruita con anni di studio e sacrifici. Per Francesco Arena il panificio, sin da bambino, è stato un parco giochi. Qui comincia i primi esperimenti con le farine. Finiti gli studi, a 20 anni inizia a lavorare nel panificio e a seguire le orme del padre Masino. Il lievito madre e la ricerca di nuove tecniche di produzione diventano la sua passione.

Segue il corso di alta formazione per panificatore di CAST Alimenti con Piergiorgi Giorilli, fondatore e presidente onorario del Richemont Club Italia. Da questo momento in poi la produzione del panificio si rivoluziona completamente. Nel 2016 supera l’esame di ammissione al Richemont Club Italia sez. sud e nello stesso anno si iscrive alla facoltà di Scienze Gastronomiche di Messina. Entra a far parte dell’associazione degli “Ambasciatori del Gusto” che unisce esperti enogastronomici, chef cuochi, ristoratori, pizzaioli, sommelier, persone di sala, pasticcieri e gelatieri che attraverso il proprio mestiere si sono distinti nella valorizzazione del patrimonio agroalimentare ed enogastronomico italiano.

Grande esperto di panificazione con grani antichi siciliani, Francesco Arena fa formazione in aziende e scuole siciliane, dove mette a disposizione di colleghi e studenti le sue conoscenze e competenze nel settore. A febbraio 2019 riceve il premio di “Miglior Fornaio Best in Sicily” dal giornale enogastronomico Cronache di Gusto. Il 26 novembre 2020 Francesco Arena inaugura il secondo panificio, che porta il suo nome, nel centro di Messina, in via Tommaso Cannizzaro, a due passi dall’Università centrale di Messina. A soli 7 mesi dall’apertura, il nuovo e moderno Panificio conquista i Tre Pani del Gambero Rosso, il massimo riconoscimento assegnato dalla prestigiosa Guida Pane & Panettieri d’Italia.

Ad aprile del 2021 nasce Assopanificatori, l’associazione di Confesercenti Messina che punta a dare voce alle istanze dei panificatori della Città metropolitana di Messina e Francesco Arena viene scelto a ricoprire il ruolo di Presidente.

Da sempre attento alla scelta delle materie prime e ai presidi Slow Food, nel gennaio 2022 il mastro fornaio messinese entra a far parte della prestigiosa Alleanza Cuochi di Slow Food, il patto fra cuochi e piccoli produttori finalizzato a promuovere i cibi buoni, giusti e puliti del territorio, rispettare l’ambiente e salvare la biodiversità. Nello stesso mese riceve il riconoscimento di Ambasciatore Doc Italy 2022.

 

L'articolo Messina – Le tradizioni dei dolci di Pasqua si rinnovano nel Panificio dell’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena proviene da Nebrodi24.

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2022 * Tutti i diritti riservati