Dettagli
Sabato 21 Ottobre 2017 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
in villa presentato il libro “il principe e il contadino” di manfredi gigliotti
 
IN VILLA PRESENTATO IL LIBRO “IL PRINCIPE E IL CONTADINO” DI MANFREDI GIGLIOTTI
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Cultura, CASTELL’UMBERTO (ME)

Narrativa, storia, società, cultura; voglia di esserci per capire l’animo attraverso il legame unico e forse doveroso, tra il nobile e il povero, l’appartenenza e la virtù, la nobiltà e il sentimento. Così, in sintesi, la professoressa Rita Randazzo ha tratteggiato la presentazione del libro “Il Principe e il contadino” dell’avvocato Michele Manfredi Gigliotti, presentato sabato nella splendida cornice verde dedicata a “Lucio Piccolo” che apre, ad “oriente”, assieme al Bar Pruiti, le “Porte umbertine”.

Rita ha inaugurato così, “in punta di cuore”, la prima edizione del “Caffè letterario” organizzato dalla biblioteca comunale con in calendario la presentazione di numerose opere di scrittori e artisti dei nebrodi. Un’amicizia ricca di pathos quella tra Ruggero d’Altavilla e Calogero Ribaudo – prosegue Amanda Franchina che assieme a Luigina Barbagiovanni hanno presentano il libro- La giovane relatrice introduce al mondo dei normanni, sfila la regina Adelasia, la storica San Marco d’ Alunzio, il maniero, l’incredibile anacronistica amicizia tra chi ha tutto e chi nulla, se non la sua appartenenza ad una terra e ad una civiltà patriarcale dura a morire.

manfredi gigliottiE poi c’è l’autore, la sua passione per la storia, il linguaggio ricercato, il “gusto del bello” che, spiega La Randazzo, coreografa la narrazione. Sicilia medievale dominata dalle gesta dei figli di Odino che hanno prima sciacquato i panni “nell’Arno” della Normandia per poi “mirar” questa terra “bella e terribile, dalla forma triangolare aspra e forte, quasi un atollo “verde” nel cuore del mediterraneo. Dai nebrodi di oggi a quelli di ieri.

il principe ed il contadinoGigliotti ripercorre la storia, riabilita i centri dell’entroterra valorizzandone l’anima, nobilita la nostra lingua , a volte chiosa in dialetto con, sullo sfondo, l’amore per il modo classico e la mitologia, come mitologica è la sua lettura delle forme dell’isola. Arabi, normanni, stili e colori diversi, volti ed espressioni di bambini affidate all’inventiva pittorica di Marika Galati e Maria Tindara Pruiti, le pittrici umbertine che con i loro quadri hanno arricchito lo splendino scenario naturale. Storia, poesia, arte, quasi una “lirica letteraria” per il numeroso e qualificato pubblico presente.

Sicilianità: “ti pozzu offriri sulu ‘na cantata sulu sta vuci mi detti la vita, pueti sunaturi e stampasanti camparu sempri poveri e pizzenti.”. Mokarta l’ultimo condottiero arabo sconfitto nel 1072 dai Normanni avvicina Scicli a Fragalà e Raccuia passando per la “Terra di li Martini” da dove parti la guarnigione normanna che pose fine alla dominazione araba Sicilia. Finita la kermesse continua la magia: lo chiede la storia perchè la Sicilia, dice lo scrittore, è anima, volto, tradizione, dimensione artistica .

Enzo Caputo

Castell’Umberto – Presentato il libro “Il Principe e il contadino” di Manfredi Gigliotti

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
Al momento non vi sono notizie da visualizzare
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2017 * Tutti i diritti riservati