Dettagli
Martedì 25 Settembre 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
allerta meteo, al sud il peggio deve ancora arrivare
 
ALLERTA METEO, AL SUD IL PEGGIO DEVE ANCORA ARRIVARE
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: http://www.meteoweb.eu
Cronaca, MESSINA E PROVINCIA

Allerta Meteo, al Sud il peggio deve ancora arrivare: feroce ciclone tra domani e venerdì [MAPPE]

 
 

allerta meteo sud italia 6 novembre 2014Il maltempo sta colpendo duramente l’Italia in queste ore, soprattutto al centro/nord con piogge torrenziali in Lombardia (picchi di oltre 330mm in provincia di Bergamo e di oltre 250mm tra le province di Varese e Como), in Piemonte (picchi di oltre 280mm nel cuneese e nell’alessandrino, di oltre 250mm nel verbano e nel biellese), in Liguria (picchi di oltre 300mm tra le province di Genova, Savona e Imperia), in Toscana (picchi vicini ai 300mm in provincia di Carrara). Come ampiamente previsto, il maltempo sta interessando in modo particolarmente intenso anche le zone joniche del Sud, in Sicilia (picchi di oltre 150mm tra catanese e messinese) e in Calabria (picchi di oltre 120mm nel reggino).

ciclone (1)Oltre alle piogge, da segnalare i venti impetuosi con raffiche di oltre 150km/h nelle zone più colpite di Liguria e Sicilia, ma di oltre 100km/h in moltissime altre località italiane. Lo scirocco sta determinando sbalzi termici pazzeschi, con freddo al nord e caldo al centro/sud: stamattina Lampedusa nel Canale di Sicilia ha raggiunto addirittura i +27°C, Gela sempre in Sicilia è a +26°C, Palermo è arrivata a +25°C, in Abruzzo (la Regione “isola felice” che riesce a scampare quest’ondata di maltempo, unica in Italia insieme al Molise) c’è Pescara a +24°C, stessa temperatura di Salerno e Trapani, poi a +23°C abbiamo Roma, Napoli, Ancona, Foggia e Brindisi. Situazione molto diversa al nord dove oggi Torino e Bolzano non superano i +12°C, Milano, Verona, Brescia, Bergamo, Parma e Piacenza sono ferme a +15°C, Padova è a +16°C, Genova, Venezia e Ferrara a +17°C. Insomma, una situazione critica con migliaia di evacuati in Toscana e centinaia in molte altre Regioni, gravi danni per i tornado in Sicilia, uno a Catania e un altro ancor più violento ad Acireale.

alertL’EVOLUZIONE METEO PREVISTA PER LE PROSSIME ORE - Nelle prossime ore il maltempo più intenso si sposterà al nord/est e nelle Regioni centrali tirreniche, insistendo al Sud nelle aree joniche in modo particolare in Calabria e Puglia. In Sicilia avremo un miglioramento a partire dal pomeriggio di oggi, così come anche al nord/ovest. Persisteranno criticità in Toscana, mentre forti temporali investiranno Lazio e Campania nelle Regioni centrali tirreniche, intensificandosi in serata. I fenomeni più intensi colpiranno il nord/est, con piogge alluvionali tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Forti piogge e temporali anche in Sardegna, soprattutto nelle zone occidentali della Regione. Al sud ancora forti temporali nelle zone joniche del reggino, del catanzarese, del crotonese e del tarantino, con forti piogge anche a Crotone città e a Taranto città. Attenzione anche a Catanzaro.

ciclone (3)DOMANI E VENERDÌ BRUTALE CICLONE AL SUD - L’elemento più preoccupante di tutta questa situazione è che il peggio deve ancora arrivare, almeno al centro/sud, dove i fenomeni di maltempo più intensi si verificheranno nei prossimi due giorni e cioè tra giovedì 6 e venerdì 7 novembre, a causa del transito dalla Tunisia alla Croazia di un profondo ciclone Mediterraneo che si formerà domani mattina nel deserto algerino a causa dei contrasti termici provocati dall’affondo della saccatura nord Atlantica fin nel Sahara.

Questo profondo ciclone si muoverà verso nord/est, attraverserà la Tunisia, il Canale di Sicilia e poi risalirà il mar Jonio arrivando sabato 8 nel basso Adriatico. Si tratta di una tempesta molto cattiva che provocherà venti impetuosi e violenti temporali: potrebbe diventare un vero e proprio TLC Mediterraneo, un ciclone dalle caratteristiche tropicali come molto raramente accade nel “Mare Nostrum” (i classici “Medicanes“). Ma non solo forti venti e mareggiate: il centro/sud sarà interessato da violenti temporali che provocheranno piogge alluvionali in Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

ciclone (2)Le zone più colpite daranno ancora una volta quelle joniche di Calabria e Sicilia dove avremo un’altra tempesta di scirocco con un passaggio temporalesco molto violento con piogge torrenziali (prevediamo picchi di oltre 350mm nelle zone già oggi interessate da accumuli superiori ai 150mm). E’ alto il rischio di nuovi eventi alluvionali, oltre che di nuovi violenti tornado.

Massima allerta, quindi, e attenzione a tutte le news su http://www.meteoweb.eu/ in cui vi terremo aggiornati sull’evoluzione meteo, sulle notizie di cronaca legate al maltempo ma anche sull’allerta della protezione civile e su tutte le conseguenti indicazioni dei singoli Sindaci di ogni comune, che potranno stabilire se chiudere le scuole nei prossimi due giorni.

Per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati