Dettagli
Martedì 16 Ottobre 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
finisce sui resti di un falò in spiaggia: bimba si ustiona un piede
 
FINISCE SUI RESTI DI UN FALÒ IN SPIAGGIA: BIMBA SI USTIONA UN PIEDE
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Gazzetta Del Sud
Varie, PROVINCIA

Come sempre le conseguenze dell’irresponsabilità altrui ricadono sugli innocenti. Una bambina di 5 anni si è ustionata sulla spiaggia di Ponente, nei pressi del ponte che collega alla frazione barcellonese di Calderà mentre giocava con un’amichetta a palla. Un’ustione al piede destro non grave fortunatamente che richiederà solo qualche medicamento e il bendaggio del piede per alcuni giorni. Purtroppo – ha detto il padre – la piccola dovrà attendere alcuni giorni prima di poter tornare a giocare libera come tutti i bimbi dovrebbero fare durante l’estate e tutto questo per il divertimento di coloro che violano le norme che vietano i falò. Il genitore della bimba ha annunciato che presenterà denuncia contro ignoti. L’incidente è avvenuto ieri mattina in un tratto di spiaggia frequentato da diversi di bagnanti.

La piccola, accompagnata dalla mamma e da una zia – come di consueto – era stata portata in spiaggia a trascorrervi qualche ora per fare il bagno e prendere un po’ di sole. Mentre era intenta a giocare, con una amichetta la bimba ad certo punto è finita con i piedini su una parte di arenile, dove, sotto un sottilissimo strato di sassolini, vi erano tozzetti di legno ancora ardenti. Alle urla di dolore la mamma e la zia sono immediatamente intervenute portandola nella più vicina farmacia. Tanta paura e soprattutto tanta amarezza per quanto provocato dai soliti “amici della notte“, che in un clima di grande allegria, avranno fatto festa davanti ad un falò fino all’alba.

I segni del resto erano visibili lungo l’areni - le: non pochi i resti di bottiglie di birra, assieme a diversi contenitori per cibo, ovviamente vuoti anche loro disseminati qua e la. Alle autorità competenti, l’appello per una maggiore vigilanza a tutela dei cittadini. E proprio ieri il comandante della Capitaneria di porto, Matteo Lo Presti nel ribadire che “l’accensione di fuochi in spiaggia è vietata e prevede pesanti sanzioni”ha comunicato che «la sera tra il 14 ed il 15 agosto vi saranno dei controlli tesi ad attenuare l’effettuazione di questa pratica su alcune zone della costa dove, grazie anche alla collaborazione dei comuni rivieraschi e delle altre forze di polizia, si riuscirà a formare delle pattuglie a terra che svolgeranno un’attività di vigilanza e prevenzione ».
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati