Dettagli
Martedì 25 Settembre 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
a passo di corsa, anticipa il comizio. si terrà alle 11 della domenica
 
A PASSO DI CORSA, ANTICIPA IL COMIZIO. SI TERRÀ ALLE 11 DELLA DOMENICA
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Basilio Scaffidi
Politica, BROLO (ME)

comizio_ore_11-webCosì Basilio Scaffidi ha deciso, sentito il suo team, di anticipare il comizio che aveva fissato per le ore 18, sempre domenica prossima, 30 marzo.

Un comizio che si preannuncia una vera e propria performance rivolta ai Cittadini.

A parlare saranno in tanti, anticipa Basilio, quasi a sottolineare la base popolare che si sta costituendo intorno "a passo di corsa".

Sarà il tono dell'incontro che avrà ritmi da talk-show.

Dinamico, veloce, linguaggio schietto, chiaro, bandito il politichese o i giri di parole come preannuncia lo stesso Scaffidi, che sorride ripetendo l'head line della locandina "ne sentirete delle belle", quasi a dar forza e solidità a questo progetto politico, che partendo dalla base dei "cinque stelle" oggi diventa trasversale, trangenerazionale e sopratutto popolare.

"Parleremo ai precari, agli studenti, ai lavoratori, alle aziende, alle famiglie, ai cittadini, a chi si aspetta legalità e normalità, due termini che a Brolo sembrano desueti a tanti.

Racconteremo la storia del paese, fatta di malcostume, indecenze, soprusi, ma anche di tanta gente eccellente, onesta, che vuole certezze per il futuro di un paese che ama, averle per loro famiglie, per i propri figli.

Ecco - dice Basilio Scaffidi, con le mani in tasca, sguardo fiero, che non abbassa, che ama battibeccarsi con gli avversari politici, che non teme la dialettica- io, anzi noi siamo i Cittadini, voi - rivolgendosi agli avversari - la nuova casta, io non ho paura nè del confronto nè del voto, loro devono aver la faccia di presentarsi a chiederlo".

"Sarà il primo appuntamento tra e con la gente - sottolinea il giovane avvocato brolese mentre ha al fianco Salvo Scolaro, un ragazzo bandiera dello sport locale e simbolo della Brolo che vuol cambiare - si parlerà dell’urgenza di dare a Brolo idee nuove, concrete, riannodare le trame del tessuto sociale oggi deteriorato, ripartire, appunto a passo di corsa perchè abbiamo perso tanto tempio, e Brolo vive un'emergenza quotidiana, che non merita, in tutti i settori.

Spazzatura e rifiuti, acqua pubblica, legalità, equità, sono i termini di un impegno politico prioritario.

Sui queste basi cerchiamo alleanze, punti di incontro.

Solo su questo.

Saranno gli elementi decisivi per tenere insieme la coalizione che sogniamo, che amiamo e speriamo attuare e compaattare, che sarà la vera assicurazione sulla vita futura del nostro paese".

Per Basilio Scaffidi, che già è stato in una precedente amministrazione comunale consigliere d'oppozione "Domenica sul lungomare svilupperemo i primi elementi progettuali, di quel libro dei sogni che vogliamo tradurre in fatti concreti.

Abbiamo le idee chiare su come potremo recuperare i fondi per poter pagare le somme dovute  agli imprenditori che hanno lavorato realmente e onestamente con il comune, frutto di una politica dissennata delle precedenti amministrazioni, di miopie in fase di controllo, di disattenzioni che non si possono sanare o purificare con le denunce degli ultimi mesi. Di azioni che hanno il sapore di un "te la faccio pagare perchè non hai rispettato gli accordi".

Abbiamo la certezza che i nostri progetti di sviluppo economico, di crescita sociale e culturale, di impegno morale di sviluppo delle aree depresse, abbandonate del paese, a partire dal centro  storico per arrivare all'isola pedonale fin alla rivalorizzazione della marina, sono concrete e vincenti.

Abbiamo voglia di spiegarle, confrontarci...anche su come «ridurre la pressione fiscale comunale».

Si ci saranno anche tanti sacrifici... ma onore e oneri. Dare e avere. Avere per dare.

Come dal maiale non butteremo nulla.

Se ci sono cose ben fatte, degne di essere riprese, le valuteremo.

Prenderemo dal passato quello che c'è di onesto, di costruttivo, di valido, ma metteremo alla porta chi si è macchiato di colpe, disonestà, che ha mangiato e fatto magagne che è il pessimo esempio.

Nessuna pietà. Nessun confronto. Nessuna assoluzione. Sarà tempo che espiino.

Questo lo metteremo nero su bianco sottoscrivendo quella carta di valori che sarà il nostro unico credo e impegno politico, lo strumento per raggiungere l’obiettivo.

Nessun compromesso.

L'impegno sarà quello di dare i diritti che spettano a tutti i Cittadini, senza nessuna contropartita elettorale.

L'impegno di non riempire il comune di luoghi comuni.

L'impegno che non faremo mai attenzione a non disturbare chi vuole le ombre e le nebbie di favoritismo, del sotto banco e che teme quella vera riforma che vogliamo fare a Brolo.

Un paese aperto, libero, democratico, trasparente, illuminato e partecipato.

Sarà un appuntamento domenica, dove ci guarderemo in faccia, negli occhi, per andare avanti, insieme, verso il traguardo, con fiducia reciproca, della vittoria..

Non è il vento da ultima spiaggia a riempire le nostre vele.

E’ la voglia di cambiare.

Ci siamo stancati - conclude Basilio Scaffidi - di rimanere in attesa di tempi migliori che non arrivano mai, salvo a sentirceli promettere sempre.

Vogliamo essere cittadini-protagonisti.

Siamo in primavera, voteremo ai confini dell'inizio dell'estate, vogliamo che il nostro sole faccia maturare la politica.

La vera natura politica di questo paese, senza patti di potere o conflitti di interesse, senza giochi di appalti, anche sui rifiuti, o scambi di voti tra senato, regione e camera dei deputati.

Una natura politica che illumina, che scalda, e dove non siamo o restiamo solo spettatori e portatori di voti.

Non dobbiamo aver paura.

Non dobbiamo temere l'emergenza economica, il fallimento del comune, il bisogno solo di tecnici.,

Una paura oggi pronta ad esserci propinata come giustificazione di innaturali, indigesti connubi tra i vari Laccoto, Germanà, Ricciardello.

Loro sono le emergenze virali di questo paese.

Questa è la ragione per far diventare esplosive e dirompenti le nuove intese aggregative di Brolo.

Quelli della nuova rete Lilliput dei movimenti, della gente, del singolo che vuol dire e fare, partecipando, qualche cosa.

Quelle che provengono dal basso, dalla gente, che soffre e tira a campare in attesa di un fine mese sempre più corto, che vuole lavoro e dignità.

Parlavo di "bruciare" nomi e candidati.

Ovviamente c'è chi si è risentito, ma non mi riferivo al nome "bruciato" ma alla macchina dell'avversario, di chi manovra dietro le quinte, da mezze notizie, parla per sentito dire, butta fango, addita al sospetto, costruisce trame e sospetti,  e che nel dividi ed impera cerca ancora di organizzarsi e di sopravvivere, alla ricerca di potere, posti e poltrone.

Ben venga il confronto.

Siamo senza pregiudizio, senza remore, senza schemi mentali o arroganze.

Saremo domenica in piazza per questo.

Sarà un incontro che vogliamo abbia delle sorprese, e per questo invitiamo tutti ad esserci".

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati