Dettagli
Mercoledì 15 Agosto 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
la comunita' della nocciola dei nebrodi il presidente è enzo ioppolo
 
LA COMUNITA' DELLA NOCCIOLA DEI NEBRODI IL PRESIDENTE È ENZO IOPPOLO
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Gastronomia, SINAGRA (ME)

DALLA TERRA ALLA TAVOLA - NASCE A SINAGRA LA COMUNITA' DELLA NOCCIOLA DEI NEBRODI-
IOPPOLO PRESIDENTE SINAGRA- E' STATA COSTITUITA LA “COMUNITÀ DELLA NOCCIOLA DEI NEBRODI”.

L'avvenimento svolto alla presenza di decine di operatori del settore, giornalisti, e dal vice presidente del Consiglio comunale Daniela Spanò, destinato a cambiare radicalmente il concetto di nocciolocoltura dei nebrodi è stato “siglato” sabato presso l'agriturismo “La sorgente” in contrada Santa Lucia.

Presidente, manco a dirlo, è stato eletto uno dei padri putativi dell'iniziativa, l'ex sindaco di Sinagra Enzo Ioppolo che, nel lontano 1999, aveva contribuito a posare a Tortorici la prima pietra per il rilancio e il recupero dei nocciuoli dei Nebrodi che, a causa della crisi economico sociale del settore e di una perversa(nella gestione) politica di aiuti, si presentava falcidiato da incuria, frane e incendi.

Pietra dopo pietra l'iniziativa di Ioppolo era arrivata fino all'associazione nazionale “Città della Nocciola” costituita nel 2004 a Giffoni Sei Casali di cui Ioppolo era diventato, per meriti sul campo, il vice presidente. Successivamente, a dare spessore ai lavori, era arrivata la “Misura 216” sul noccioleto inserita nel PSR Sicilia 2013.

Ora il “battesimo verde” della Comunità che si ”fregia” della vice presidenza di Saro Gugliotta della sezione di Messina di Slow Food, associazione impegnata nella difesa della biodiversità e dei diritti dei popoli alla sovranità alimentare, e che, da tempo, si batte contro l'omologazione dei sapori.


“Il cibo- ha detto – è un veicolo guida fondamentale per il territorio e Slow Food ne è la cassa di risonanza. La comunità opera attorno ad una tematica: la nocciola dei nebrodi e ne deve valorizzare sapori e filiera produttiva. I soci operano in un contesto culturale e democratico per tutelare la biodiversità secondo i principi di Slow Foud. Insomma la produzione e con essa il territorio, devono obbedire ai concetti di “buono”, “pulito” e “giusto”.

Dobbiamo dare risposte al territorio ha aggiunto il Segretario dell'Associazione Emanuele Galati. Tra “dolci tematici” e “idee in libertà” i ristoratori hanno presentato i piatti tipici; dai maccheroni alla nocciola al “taglione delle nocciole”. Come dire la comunità solidale tutela, interagisce, ristora, espone e dolcifica nell'atmosfera tipica dei sapori di una volta. Fuori, oltre i vetri, la pioggia sferza i noccioli, rievoca il tempo. Nella nebbia i “saccari” si riparano la testa e le spalle.

U saccu di cannimu è vecchiu, rupizzatu ... a “chiurma” o focu sutta i canali asciuga i faddali. Territorio è turismo, percorso, gastronomia, ricordo che vive. 
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati