Dettagli
Mercoledì 18 Luglio 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
in barba alla trasparenza e al diritto di cronaca sono stato censurato
 
IN BARBA ALLA TRASPARENZA E AL DIRITTO DI CRONACA SONO STATO CENSURATO
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Editoriale, PIRAINO (ME)

I FATTI: Il consiglio comunale di Piraino chiude le porte alle telecamere in barba alla trasparenza e al diritto di cronaca.

Ieri sera il presidente del civico consesso aldo Marino (foto accanto), ha violato, a  mio avviso, un chiaro diritto sancito dalla Costituzione impedendo il mio l'ingresso in aula.

Mio era recato ieri sera, come faccio spesso per altri comuni, come corrispondente della Gazzetta del Sud, dell'emittente Televisiva Onda Tv e ovviamente come direttore del Quadrifoglionews, al municipio di Piraino dove era in programma la seduta consiliare.

Un consiglio con all'ordine del giorno le ultime novità politiche con la revoca dell'assessore Nino Dovico Lupo e l'ingresso in giunta di Enzo Princiotta.

Al mio arrivo mi è stato riferito che il presidente, non si sa bene per quale motivo, aveva deciso di impedire l'ingresso in aula di ogni dispositivo di video (telecamere, fotocamere) compreso i telefonini.

Durante una breve sospensione del consiglio, il presidente del consiglio comunale di Piraino, Aldo Marino mi ha ribadito la sua scelta di vietare l'ingresso di telecamere in aula.



A mio avviso il comportamento adottato dal presidente del consiglio comunale e dai consiglieri di Piraino che non hanno contestato tale decisione discrezionale appare come atto, una censura senza precedenti.

La ripresa dei lavori del consiglio può essere talvolta scomoda, ma chi svolge un ruolo pubblico, come quello del consigliere comunale, deve rendere conto ai cittadini.

Un provvedimento quello ieri a Piraino che limita pesantemente il dritto di cronaca e di critica sancito dalla Costituzione e che cerca di introdurre un pericoloso principio di censura preventiva all’attività dei giornalisti.

I consigli comunali ricordiamo al presidente Aldo marino - sono pubblici e non è legittimo impedirne la trasmissione o prevedere, come fatto ieri con discrezionalità, l'accesso delle telecamere .

Anche il Garante per la privacy l’11 marzo 2002 ha stabilito la liceità di riprendere le sedute dei consigli comunali, in quanto per definizione aperti al pubblico.

Il diritto di partecipazione e trasparenza, a tutti i cittadini che non hanno la possibilità di recarsi fisicamente in sala consiliare, oltre che per ridare un senso alle forme di democrazia partecipativa.

Questa è la determina di area n. 728 del 31/12/2013 del comune di Piraino * Pubblicità sedute Consiglio Comunale mediante diretta streaming. Deliberato di pagare 1200 euro per 8 dirette streaming e poi la diretta viene vietata.... Strano, visto che si trattava di seduta pubblica, a porte aperte.

Qualcuno invece forse sapendo di fare “forse” brutta figura ha deciso di oscurare le registrazioni scomode.

Al presidente del consiglio comunale di Piraino Aldo Marino, quale consiglio dare, forse quello di dimettersi dal suo ruolo che a mio avviso non ha saputo esercitare correttamente non garantendo la trasparenza dei lavori consiliari e il diritto sacrosanto dei cittadini di Piraino di essere informati sui lavori consiliari.

Salvatore Calà
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati