Dettagli
Lunedì 17 Dicembre 2018 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
la mappa degli ospedali che chiudono?
 
LA MAPPA DEGLI OSPEDALI CHE CHIUDONO?
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: http://www.si24.it
Attualità, SICILIA

 Il Patto per la salute che il Governo sta per sottoscrivere con le Regioni prevede tra l'altro la chiusura dei piccoli ospedali con meno di 120 posti letto. Ecco la lista di quelli che dovrebbero chiudere i battenti ed essere riconvertiti in strutture per la lungodegenza e la riabilitazione.

Dall'elenco sono esclusi i servizi psichiatrici, gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico che fanno ricerca e le strutture per "post-acuti"

Secondo il ministero della Salute in provincia di Messina sono destinati alla chiusura gli ospedali di Milazzo, Lipari, Sant'Agata Militello e Mistretta.

 

Borsellino: “Piccoli ospedali? Meglio accorparli”

“All’interno del Patto della Salute avremo il tempo e il luogo per definire meglio gli accordi necessari che devono avere un unico scopo: la salute del paziente. Dobbiamo fare in modo che le strutture sanitarie nei territori siano adeguate alle esigenze, ovvero che non si vada in un reparto che poi non sia in grado di curarti”. Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, a Palermo, per l’inaugurazione del nuovo centro Oncologico dell’ospedale Civico, rispondendo ai giornalisti che le chiedevano chiarimenti sull’ipotesi di chiusura dei piccoli ospedali. “Allo stesso tempo – ha aggiunto – bisogna potenziare il territorio e l’urgenza – emergenza che sono i due elementi fondamentali per fare funzionare il servizio sanitario nazionale in Sicilia come in Lombardia”.

“Più che applicare pedissequamente l’indirizzo che proviene dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin sulla chiusura dei piccoli ospedali stiamo facendo un grosso lavoro di rimodulazione della rete ospedaliera e territoriale: la volontà dell’assessorato non è chiudere ma valorizzare accorpando i piccoli centri, cercando di connotarli all’interno della rete sanitaria regionale con una vocazione specifica evitando così duplicazioni e frammentazioni”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino.

“L’intenzione della Regione è accorpare le piccole realtà per creare un unico presidio ospedaliero seppur multi-stabilimento, consentendo cosi’ di ridurre costi di gestione. Un esempio: invece di chiudere il presidio ospedaliero di Piazza Armerina, si potrebbe accorpare a quello di Enna o quello di Avola a Noto”.

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2018 * Tutti i diritti riservati