Dettagli
Sabato 28 Novembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
nuova speranza di vita grazie alla generosità dei familiari di wendy
 
NUOVA SPERANZA DI VITA GRAZIE ALLA GENEROSITÀ DEI FAMILIARI DI WENDY
nuova speranza di vita grazie alla generosità dei familiari di wendy
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: www.gioiosani.it
Attualità, GIOIOSA MAREA (ME)

Vivere la morte di un Figlio è la più dolorosa esperienza che un essere umano può subire . Un evento talmente innaturale che non si può in alcun modo accettare o esorcizzare. Sarebbe utile poter andare al di la della propria ragione per riuscire a gestire le emozioni a proprio piacimento e ottenere una spiegazione come e quando si desidera, ma purtroppo non è così. Quando muore un Figlio, unico o no, si viene travolti da un senso di distruzione che renderà molto difficile il controllo della propria volontà e la fine che si credeva lontana arriva improvvisa.

Oggi la notizia: i familiari della scomparsa Aroussi Hind, per gli amici Wendy, hanno ricevuto una lettera, che di certo non alleggerisce il peso della mancanza della ragazza, ma regala un momento di amore verso gli altri.
Nella lettera, inviata dal Centro Trapianti della Regione Siciliana, si legge:

Gentile Signora Mouttakir,
Siamo vicini a lei e alla sua famiglia per la pedita di sua figlia Aroussi Hind e desideriamo esprimerVi la gratidudine di tutti i pazienti siciliani in attesa di un trapianto per il grande valore umano e sociale del Vostro gesto.

Nell’auspicio che possa esservi di conforto, vi comunichiamo che la donazione effettuata presso la Rianimazione dell’A.O Papardo di Messina ha dato speranza di nuova vita a 3 pezienti in lista di attesa, consentendo loro il trapianto.

Un uomo di 57 anni ha ricevuto il fegato, una donna di 28 anni ha ricevuto il rene sinistro, una donna di 39 anni ha ricevuto il rene destro.

Le cornee sono state inviate alla Banca delle Corneee della Sicilia.

In atto tutti i pazienti trapiantati sono in buona salute.

Ringraziandovi ancora per la generosa manifestazione di solidarietà, vi inviamo un caro saluto

Il Coordinatore Regionale del Centro Regionale Trapianti

Ricordiamo che la giovane ventiquattrenne , di origine marocchina, ma residente a Gioiosa Marea, era rimasta vittima di un incidente sull’autostrada Messina-Palermo nei pressi dello svincolo di Barcellona. I medici dell’ospedale “Papardo” di Messina avevano dichiarato la sua morte cerebrale. La giovane, nella notte fra sabato e domenica, viaggiava su una Renault Clio, alla cui guida si trovava un amico di 27 anni. Dopo aver trascorso la serata nella zona di Milazzo i due giovani stavano rientrando a Gioiosa Marea, quando improvvisamente, il ragazzo ha perso il controllo dell’auto, che è finita in un burrone. Linda Aroussi, soccorsa da alcuni automobilisti di passaggio, è stata poi trasportata al Papardo con l’elisoccorso. Il 27enne che era con lei è stato invece ricoverato all’ospedale di Milazzo con una prognosi di 30 giorni.

Ricevuta la notizia della sua morte cerebrale, la madre aveva dato il consenso all’espianto degli organi. Hindi, come la chiamavano gli amici, da tempo lavorava per sostenere la famiglia, residente a Gioiosa Marea, dopo la scomparsa del padre,  morto anch’egli in un incidente stradale in Marocco.

 

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati