Dettagli
Lunedì 12 Aprile 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
un'orlandina da favola, rimonta e nel finale vince ed adesso sogna!
 
UN'ORLANDINA DA FAVOLA, RIMONTA E NEL FINALE VINCE ED ADESSO SOGNA!
un'orlandina da favola, rimonta e nel finale vince ed adesso sogna!
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Calcio, CAPO D'ORLANDO (ME)

ORLANDINA 3 TORRECUSO 2

ORLANDINA: Pandolfo, Leo, Di Marco (56' Aloe), Ignazzitto, Calabrese, Fascetto, Martusciello, Privitera (46' Mincica), Frisenda, Cocimano (56' Orioles), Crinò. All. Raffaele. In panchina: Caserta, Librizzi, Muccari, Kejtaz, Romano.

TORRECUSO: Spicuzza, Colarusso, Improta, Carrato, Pascuccio, Conti, Zerillo D. (80' Di Benedetto), Pecora (12' Lo Petrone), La Cava, Aracri, Cavezza (65' Barone). All. Cagnale (Santosuosso assente pare per problemi di salute). In panchina: Minichiello, Zerillo M., Zambardino, Gaveglia, Rillo, Fusco.

ARBITRO: Frosini di Pistoia.

RETI: 39' Zerillo D., 50' Aracri, 63' Frisenda, 84' aut. Pascuccio, 89' Fascetto.

NOTE: spettatori circa 600. Presente la banda musicale di Capo d'Orlando. Ammoniti Privitera per proteste al 32' e Pandolfo al 92' per perdita di tempo. Angoli 3-4. Recupero 1' e 5'.

Clamoroso al Ciccino Micale dove l'Orlandina con una prodigiosa rimonta vince la terza gara di fila superando in volata un Torrecuso dato tra le favorite del girone I ma costretto ad inchinarsi al gruppo granitico costruito da Raffaele, rimasto al posto d'onore . Un successo meritato ma sofferto al termine di una super sfida entrusiasmante anche se fino all'eurogol di Zerillo nell'aria c'era odore di pareggio poiché entrambe badavano soprattutto a non fare errori sapendo che l'altra l'avrebbe subito punito. Si parte senza il pienone auspicato per un team biancoazzurro che non sta lasciando nulla di intentato per riportare i tifosi al campo, visto che regala emozioni e dimostra un attaccamento alla maglia incredibile. Senza lo squalificato Gatto e l'infortunato Trimarco (problemi alla spalla ancora non risolti per il centravanti), il tecnico di casa deve cambiare l'assetto studiato per il problema muscolare accusato nel riscaldamento da Russo, che avrebbe dovuto occuparsi del temuto Diego Zerillo, con il baby Aloe che rimane in panca, mentre Di Marco e Cocimano, poi tra i peggiori, partono titolari.

Tra gli ospiti out il solo senegalese Senè, ex Salernitana, in tribuna per infortunio. Si parte con un tiro di Martusciello dai 20 metri che scalda le mani a Spicuzza. Poi botta e risposta in 1' con il colpo di testa un soffio alto di Frisenda sul traversone mancino di Di Marco e la ripartenza affidata all'affondo del temuto Zerillo D. che pesca Aracri il cui sinistro al volo sbatte a terra e sfiora i legni alla sinistra di Pandolfo. Poi si passa al 27' con Fascetto che batte una punizione bassa a girare che sfiora il palo alla destra del portiere. Al 30' ci prova Crinò dai 25 metri ma Spicuzza blocca in due tempi. Ci pensa Zerillo D. a spezzare l'equilibrio con una botta al volo di destro da meno di 10 metri sul lancio di Carrato a chiudere un superbo contropiede.

L'Orlandina accusa il colpo anche se in avvio di ripresa Di Marco tenta dalla distanza con un sinistro parato. Ma un'altra ripartenza, orchestrata dal solito Zerillo D., è letale per i paladini che subiscono un colpo da ko con il diagonale di Aracri che aveva ricevuto dal compagno. Al 54' l'onnipresente attaccante sannita pesca La Cava che di testa sfiora il palo. Al 57' Cavezza da sinistra effettua un tiro-cross sul quale lo stesso centravanti non arriva per un pelo. I locali sbandano ma non demordono trascinati dai nuovi entrati e da Crinò che segue il taglio sulla destra di Orioles sul cui cross dal fondo per il piccolo Frisenda è quasi facile appoggiare di testa nell'angolino basso alla destra del portiere.

La rete mette le ali ai biancoazzurri ma un fallo in area di Calabrese su La Cava manda Carrato dal dischetto con un piatto sinistro intuito e respinto da Pandolfo con lo stesso giocatore che non riesce a ribadire in acrobazia. E' il segnale del destino che l'Orlandina aiuta mettendoci cuore e gambe, mentre il Torrecuso lascia solo La cava davanti arretrando un po' troppo.

Al 76' Ignazzitto di testa impegna Spicuzza che nulla può sull'incornata involontaria del compagno Pascuccio che intendeva anticipare Orioles sul cross di Mincica. Quasi d'inerzia arriva anche il gol dell'apoteosi su punizione defilata da destra appoggiata da Calabrese per lo specialista Fascetto che infila l'angolo lontano mandando in Paradiso l'Orlandina.

Claudio  Argiri

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati