Dettagli
Domenica 16 Maggio 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
in sicilia benzinai aperti anche 24 ore fino al 29 gennaio
 
IN SICILIA BENZINAI APERTI ANCHE 24 ORE FINO AL 29 GENNAIO
in sicilia benzinai aperti anche 24 ore fino al 29 gennaio
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Attualità, SICILIA

"Fino alle 24 di domenica 29 gennaio gli impianti di distribuzione di carburanti possono esercitare la propria attività anche 24 ore al giorno, in deroga alle disposizioni previste". Lo dispone il decreto assessoriale firmato in data odierna dall'assessore regionale alle Attivita' produttive, Marco Venturi. "Dopo l'emergenza - spiega Venturi - adesso occorre garantire il servizio sia ai cittadini, sia alle imprese che fin troppo hanno pagato in termini economici a causa dello sciopero che ha comportato il blocco del traffico dei giorni scorsi".

Il decreto e' stato emesso anche per agevolare al massimo il rifornimento dei distributori di carburante in Sicilia: "molti impianti sono letteralmente rimasti a secco - aggiunge Venturi - e gli approvvigionamenti stanno lentamente tornando alla normalità. Con questo provvedimento l'amministrazione intende andare incontro, per quanto possibile, alle esigenze di tutte le categorie produttive, distributori inclusi, e dei cittadini, concedendo la deroga sia sui giorni di chiusura sia ai normali turni di servizio". Intanto, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha deciso di inviare una dettagliata richiesta di informazioni a 11 compagnie petrolifere per verificare l'andamento dei prezzi dei carburanti in Sicilia. La decisione dell'Antitrust, intervenuta a seguito di un esposto presentato dal governo Lombardo, mira a verificare eventuali anomalie e per accertare l'esistenza di eventuali pratiche concordate tra le imprese che portano la Sicilia a essere la Regione con i costi del carburante più alti d'Italia.

"Si tratta - affermano il presidente della Regione, Raffaele Lombardo e l'assessore per l'Economia, Gaetano Armao, dopo la comunicazione dell'Antitrust - di un'iniziativa seria e concreta che il Governo regionale ha preso per intervenire subito in un settore tanto delicato quanto decisivo per l'economia siciliana". "A seguito di questo intervento - si legge nella nota dell'Autorità - le compagnie dovranno fornire, in breve tempo, agli uffici dell'Antitrust dettagliate informazioni sui prezzi consigliati agli impianti siciliani e alle regioni del Sud, su quelli medi nazionali della rete stradale e autostradale. Le compagnie dovranno fornire, inoltre, informazioni sulle caratteristiche della rete di distribuzione dei carburanti in Sicilia, nonché sul sistema logistico esistente e, in generale, sulle modalità di approvvigionamento del prodotto utilizzate da ognuna di esse".

La Sicilia concorre per oltre il 40% al raffinato nazionale, con un gettito effettivo sulla raffinazione pari a circa 1,3 miliardi di euro annui, senza che tutto ciò comporti un reale beneficio al bilancio della Regione. Poiché in Sicilia operano 5 raffinerie (su un totale di 17 in Italia), che hanno una capacità di trasformazione pari al 40,33% degli oli combustibili prodotti nel Paese, e' ipotizzabile che si potrebbero incassare solo per la quota prodotta in regione circa 9 miliardi di euro.
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati