Dettagli
Venerdě 18 Settembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
la cittadina pirainese protagonista dello sport a fine agosto
 
LA CITTADINA PIRAINESE PROTAGONISTA DELLO SPORT A FINE AGOSTO
la cittadina pirainese protagonista dello sport a fine agosto
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Massimo Scaffidi
Altri Sport, PIRAINO (ME)

Dal 23 al 25 agosto, il paese dalle due torri ospiterà “Sport & Fitness 2013 ”la manifestazione voluta e curata da Gabriella Galofaro e patrocinata dall’amministrazione comunale guidata da Gina Maniaci.

GABRIELLA_GALOFARO_2013Un vero e proprio evento che animerà tre piazze della città, ma anche spiagge e atri e puntate nel borgo storico.

Infatti il paese ospiterà campioni di lotta MMA, Extreme Italian Wrestling – volti noti sulle piattaforme Mediaset –, Stage di karate e boxing; Corsi di difesa personale; Esibizioni di parkour;  ed ancora animazione e lezioni collettivi di fitness e zumba.

Ad tirare le file di tutto è Gabriella Galofaro, animatrice e istruttrice sportiva, che con il suo team sta lavorando senza sosta per mettere a punto i dettagli di tutto.

969322_217345791753022_568939346_n"Il programma definitivo – dice – lo presenteremo insieme all’assessore Nino Dovico ed all’amministrazione comunale – tra qualche giorno, quindi non anticipo nulla, tranne che cercheremo di rendere Piraino e Gliaca, a fine agosto, una piccola ma importante capitale dello sport, con esibizioni, gare, stage ed incontri a diversi livelli.

Credo che lo sport possa - trasmettendo i suoi valori -  diventare spettacolo, e lo spettacolo aiutare l’economia dei luoghi creando interessanti flussi di persone.. questo è tra i nostri obiettivI: avvicinare i giovani allo sport e creare economia”.


 

kickboxing_r2_c2La tre giorni di sport e fitness sarà infatti l’occasione per avvicinarsi e scoprire varie discipline ed anche la possibilità di poter praticare.

“Pensiamo anche nei tornei di boxing di aprire un ring libero – anticipa Gabriella – sarebbe una novità e molti potrebbero indossare per la prima volta i guanti di questa nobile arte dello sport, ma ci sarà spazio anche per imparare le tecniche di difesa pesronale con lezioni dedicate al mondo "rosa" ed a chi, per lavoro, deve acquisire le tecniche di immobilizzamento"”.

Quindi una vera e propria maratona dello sport.

"Allestiremo un ring al palatenda, poi piattaforme e pedane saranno posizionate sia in piazza Quasimodo che in piazza Stazione in modo da distribuire gli eventi sul territorio.

Alla Guardiola e nel centro storico daremo spazio affinchè i lottatori possano incontrare i più piccoli cyhe li seguono su Italia 1, quindi anche qui cci sarà spazio per foto e sorrisi”.

cerco-compagno-per-sport-da-combattimento-boxe-lotta-mma-a-palermo_1L'iniziativa è curata sotto il profilo tecnico dalla New Olympus di Gabriella Galofaro e dalla Line Sport di Cesare Giuffrè.

Saranno diverse le società sportive rappresentate e tante le discipline in cui cimentarsi.

“Infatti - dice ancora la Galofaro - stiamo trovando la disponibilità delle palestre e delle associazioni di fitness, danza sportiva e body building dell’area nebroidea.

Sarà l’occasione anche per promuove palestre e club sportivi, ed è bello pensare che attraverso lo sport un paese e la sua gioventù possa crescere infatti lo sport è cultura nazionale e Piraino ben si presta ad essere la nostra - di tutti nessuno escluso e speriamo non solo per tre giorni - grande palestra all'aperto”.

 

10 buone ragioni per dire sì alla cultura dello sport

cultura dello sport è rivoluzione

È ribaltamento del luogo comune secondo cui ‘cultura’ e  ‘sport’ sono elementi inconciliabili. È trasformazione della percezione pubblica in merito al ruolo dell’attività fisica, dell’agonismo, della capacità di coesione dello sport quale veicolo di crescita complessiva della società italiana.

cultura dello sport è democrazia

imagesÈ libera espressione delle proprie potenzialità tra pari, all’interno di una comunità. È opportunità di dare il meglio di sé al di là delle condizioni di partenza. È abbattimento delle barriere che ostacolano la pratica sportiva e valorizzazione delle diversità di qualsiasi genere.

cultura dello sport è educazione

Alla ‘competizione sana’. Al rispetto delle regole e all’accettazione del risultato. Alla vittoria e alla sconfitta. È quanto spesso sembra mancare a una comunità nazionale disabituata al merito e refrattaria alle regole. Per questo i casi di doping e le frodi sportive vanno sanzionati drasticamente sul piano etico prima ancora che su quello giuridico.

cultura dello sport è formazione

È preparazione alle prove della vita nel luogo deputato all’istruzione per eccellenza, la scuola. È qui che occorre creare quella sensibilità per la pratica sportiva poi utile a misurarsi con gli altri da adulti, sulla base della fatica e della valutazione delle prestazioni. Per questo – e per superare il cronico deficit dell’Italia nell’impiantistica scolastica – nasce la nostra proposta di legge per un “Fondo nazionale per lo sport”.

cultura dello sport è socialità

È capacità di aggregazione e presenza sul territorio. È tempo ‘speso bene’. È occasione quotidiana di scambio e di interazione con gli altri. È antidoto concreto alla marginalità sociale, specie nelle aree più esposte al degrado e a fenomeni di devianza e illegalità. Stadi, palazzetti, campi, palestre, piscine, piste ciclabili sono a pieno titolo parte della cultura civica e del patrimonio culturale delle città e dei paesi che ‘fanno’ l’Italia. Per questo l’attenzione alla quantità e alla qualità dei luoghi e degli spazi urbani nei quali si pratica sport è, per noi, essenziale.

cultura dello sport è sviluppo

È possibilità di produrre ricchezza e generare occupazione. È competitività e promozione del ‘made in Italy’ che funziona nel mondo con i club professionistici. Ma è anche lavoro e opportunità di realizzazione umana e professionale con le tantissime realtà, agonistiche e non agonistiche, presenti in tutto il Paese.

cultura dello sport è salute

È qualità della vita. A livello individuale, con la buona condizione fisica e psicologica di chi pratica sport. E a livello di comunità, con i benefici derivanti, per i bilanci pubblici, dai risparmi nella spesa sanitaria per la cura delle malattie legate alla sedentarietà.

cultura dello sport è investimento

È assunzione di scelte finalmente selettive da parte del decisore politico. È programmazione e attuazione di politiche, nazionali e locali, volte a incentivare la pratica sportiva, e tutte le attività ad essa connesse, anche in tempi di crisi e restrizione dei bilanci pubblici.

cultura dello sport è pensiero strategico

È costruzione consapevole di futuro. L’Italia dei prossimi dieci anni dovrà essere una nazione di sportivi. 4 milioni di nuovi praticanti in grado di promuovere i valori dello sport nella società e, al contempo, di rendere il tifo italiano più attento e più orientato alla correttezza, al rispetto degli avversari, al divertimento.

cultura dello sport è responsabilità

Quella di chi è interno al mondo dello sport – come dirigente, allenatore, atleta, praticante – di rivendicare e testimoniare queste istanze generali. Quella di chi ricopre incarichi politici di lavorare con molta concretezza per promuovere la centralità – politica, economica e sociale – dello sport

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
Al momento non vi sono notizie da visualizzare
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati