BROLO (ME) - L'INFLUENZA: L'HO BECCATA ANCH'IO!!
DATA NOTIZIA: 05/02/2013 - FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
 
L'influenza è una tra le più comuni malattie infettive, acuta e con esordio improvviso, causata principalmente da due tipi (A e B) di specie virali appartenenti alla famiglia degli Orthomyxoviridae. Il contagio può avvenire facilmente, attraverso goccioline di saliva emesse con la fonazione o materiale prodotto dalle mucose nasali (starnuti e tosse) che, dispersi nell'aria, trasmettono le particelle virali da una persona affetta, o in fase di incubazione, ad una sana; anche il contatto diretto (di mani o oggetti infetti) può essere motivo di trasmissione del virus.

Nell'arco di 1-3 giorni si manifestano i sintomi tipici: brividi e febbre, cefalee, dolori osteo-muscolari, mal di gola, spossatezza, nausea, disturbi intestinali ecc. Spesso associato all'influenza, ma anche come problematica a sè stante, può presentarsi il raffreddore comune, scatenato invece dall'attacco a livello di mucose nasali da parte di alcune particolari categorie di virus influenzali, principalmente i Rhinovirus. Se trovano le condizioni favorevoli, i Rhinovirus infettano le cellule della mucosa delle prime vie respiratorie provocando infiammazione, dilatazione dei vasi sanguigni della mucosa nasale, richiamo di liquidi e sovrapproduzione di muco.

Compaiono così i sintomi tipici: sensazione di naso chiuso, scolo nasale, starnuti frequenti, lacrimazione abbondante. Queste manifestazioni, come anche il rialzo della temperatura corporea tipico dell'influenza, rappresentano la risposta difensiva dell'organismo che cerca di eliminare ciò che ha turbato il suo equilibrio.
Influenza e raffreddore sono estremamente contagiosi sia perché i virus diffondono facilmente nell'ambiente, pertanto è facile venirne a contatto, sia perché mutano con estrema rapidità eludendo le difese del sistema immunitario.

APPROCCIO PER IL TRATTAMENTO DI INFLUENZA, RAFFREDDORE E AFFEZIONI VIRALI STAGIONALI

Le molecole antivirali sviluppate sinora per agire sui virus influenzali si sono rivelate di scarsa efficacia, a causa delle continue e imprevedibili mutazioni virali.

Durante queste influenze è abitudine comune fare largo uso di diversi tipi di farmaci, antinfiammatori, decongestionanti nasali, antipiretici, passando purtroppo all'antibiotico. Questi ultimi vengono infatti prescritti ampiamente anche nelle patologie come l'influenza e il raffreddore; come abbiamo visto però, queste problematiche hanno origine virale, quindi molecole con azione sui batteri (come quelle antibiotiche) risultano perfettamente inutili!

Allora quali sono le reali alternative?

La strategia terapeutica alternativa si basa su cinque aspetti fondamentali:

1. Agire per via sistemica con un prodotto in grado di interrompere, assunto ai primi sintomi, l'evoluzione dell'aggressione virale, risolvendola rapidamente ed evitando l'insorgenza di complicazioni

2. In caso di sintomi alle vie aeree, favorire la pulizia “selettiva” ed il drenaggio delle fosse nasali ed intervenire con una terapia aerosolica per l'espettorazione e la decongestione delle vie aeree

3. In caso di sintomi quali mal di gola, tosse, produttiva o secca, e/o manifestazioni intestinali, utilizzare le formulazioni specifiche per tali problematiche

4. Seguire una dieta adeguata per rafforzare l'immunità delle mucose e correggere la disbiosi intestinale

5. Adottare uno stile di vita volto ad alleviare ansie e stress, per consentire all'organismo di autorafforzarsi

Fonte inesauribile di rimedi eccezionali, perchè efficaci e senza effetti collaterali, è la Natura!

Per saperne di più visita il sito www.parafarmaciaricciardello.it o vieni a trovarci direttamente in P.zza Dante n. 4 - Brolo

 
 
Pagina stampata da http://www.quadrifoglionews.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione della redazione
Copyright 2004 - 2021 "Il Quadrifoglio News Online" supplemento elettronico
del mensile d'informazione e di annunci economici "Il Quadrifoglio News"