GALATI MAMERTINO (ME) - LA MAMERTINA PRIMA VA SOTTO E POI CHIUDE IN BELLEZZA CON UNA QUATERNA!
DATA NOTIZIA: 23/12/2012 - FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
 
MAMERTINA               4            EQUIPE PALERMO     1

MAMERTINA: De Francesco, Mantegna, Smiriglia L., Lombardo, Alletto, Carcione, Smiriglia M., Prestimonaco, Ferrara, Vicario (75’ Drago), Della Chiesa (81’ Biondo). All. Bontempo.

EQUIPE: Romano, Scicolone (63’ Bonanno), Di Leo, Blandino, Lombardo, Basile, Verbicaro (70’ Busacca), Gennaro, Sanzo, Quattrocchi, Abate (79’ Lodico). All. Pagliaro.

ARBITRO: Di Gregorio di Catania.

RETI: 2’ Quattrocchi, 10’ Vicario, 32’ Ferrara, 58’ Della Chiesa, 89’ Alletto.

NOTE: Espulso per doppia ammonizione Basile al 71’.

La Mamertina chiude in bellezza l’anno dopo aver rischiato di trasformarsi in Babbo Natale per i modesti avversari dell’Equipe Palermo, in vantaggio a freddo sugli sviluppi della punizione di Sanzo respinta dalla traversa con Quattrocchi più svelto delle belle statuine giallorosse, pezzi da presepe nella circostanza.

Un colpo da ko che, però, la squadra di casa ha saputo evitare reagendo con veemenza e pareggiando con il colpo di testa di Vicario su azione da calcio d’angolo. Sulla spinta i locali chiudono i palermitani nella loro metacampo cogliendo i frutti del monologo con il centravanti Ferrara.

Gli ospiti non sanno rialzarsi e subiscono ancora gli attacchi di avversari trascinati dal trio juniores Mantegna, Lombardo e, soprattutto, lo scatenato Della Chiesa che chiude i conti in avvio di ripresa al termine di una veloce ripartenza orchestrata con il baby compagno, firmando il primo gol in maglia giallorossa. In precedenza annullato per offside un gol a Ferrara e gran parata di Romano sull’inzuccata dell’ultimo arrivato Alletto, esperto difensore ex Monreale che sui titoli di coda ancora per via area batte il portiere sul solito corner.

Un successo rotondo che non fa una grinza per la Mamertina che al Ducezio sa che deve conquistare i punti che servono per centrare una salvezza ora meno lontana a quota 20 anche se la zona play-out è distante appena due lunghezze. Invece per l’Equipecomprensorio l’undicesima sconfitta stagionale figlia di una difesa colabrodo e la conferma della terz’ultima posizione ad un tiro di schioppo dalla retrocessione diretta. (*ca*)
Claudio Argiri

 
 
Pagina stampata da http://www.quadrifoglionews.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione della redazione
Copyright 2004 - 2021 "Il Quadrifoglio News Online" supplemento elettronico
del mensile d'informazione e di annunci economici "Il Quadrifoglio News"