BROLO (ME) - FORUM GIOVANILE: LE CONSIDERAZIONI DEL CIRCOLO DEI GIOVANI DEMOCRATICI
DATA NOTIZIA: 09/12/2012 - FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
 
Il Circolo dei Giovani Democratici, organizzazione politica giovanilestrutturata sul nostro territorio, sente di dover esprimere alcune considerazioni in merito all’istituzione del “Forum Giovanile Comunale Terra dei Lancia” e in merito al regolamento dello stesso (Delibera del Cons. Comunale di Brolo del 29 Giugno 2012).

Preso atto dell’effettivo fallimento della Consulta Giovanile del Comune di Brolo, costituita ed eletta nell’estate 2008 e mai rinnovata (fallimentare la campagna di adesioni con scadenza 30 marzo 2011)risultata inefficace, poco propositiva e inattiva già pochi mesi dopo la sua costituzione,
ci chiediamo:
•    Perché non è stato organizzato un incontro (assemblea) con invito a tutti i giovani del Comune prima di deliberare su una questione così importante come la partecipazione giovanile;
•    Cosa sono e cosa rappresentano le “compagnie amicali”;
•    Perché l’Assemblea non è aperta a tutti gli iscritti ma ai soli capigruppo;
•    Perché non si mette a diposizione del forum (con atto amministrativo pubblico) una voce del capitolo dell’Assessorato competente( il forum suggerisce all’amministrazione come spendere questi soldi…non li spende direttamente!);

Da questi punti interrogativi scaturiscono delle considerazioni:
-    Compagnie amicali” di 4 persone, avranno lo stesso peso di rappresentanza ( e di voto!) di gruppi e associazioni strutturate di 30 – 40 persone.

Questo non è democratico. E in ogni caso avere tre amici non significa poter rappresentare il loro punto di vista in maniera universale;
-    Se proprio la partecipazione all’assemblea deve essere limitata possono  essere scelti parametri differenti rispetto ai gruppetti amicali.A parer nostro, molto più seria ed efficace sarebbe stata una classificazione e quindi una modalità di iscrizione all’anagrafe di carattere generazionale o di competenze: ad esempio un tot di componenti sotto i 18 anni (ragazzi delle scuole superiori) per riavvicinare veramente la politica attiva alle nuove generazioni, oppure un tot di universitari (apprezzando così un determinato punto di vista e proposta) o un tot di giovani lavoratori e anche la metà dei componenti di sesso femminile (le famose quote rosa!).

Pertanto chiediamo a di chi competenza:

-    Che venga organizzato, ampiamente pubblicizzato e realizzato un incontro (ASSEMBLEA PUBBLICA) per  informare SERIAMENTE E IN MANIERA PRECISA i giovani del nostro comune;
-    Che tutti gli iscritti al forum possano far parte di elettorato attivo e passivo (potersi candidare e votare!)
-    Che venga prorogato il termine ultimo per l’iscrizione e che parallelamente l’Amministrazione riconsideri e modifichi  le regole del Forum;
-    Chevengano maggiormente utilizzate (e messe a punto) modalità d’iscrizione e partecipazione online!

Non condividiamo queste regole e questa tipologia di strumento di partecipazione dei giovani alla politica. Se tali regole dovessero persistere dichiariamo che non ci sottrarremo al nostro impegno e che la nostra partecipazione sarà attiva e costante Ma non possiamo non affermare che dopo l’esperienza negativa della Consulta, c’era bisogno di cambiare attraverso nuove regole che consentissero partecipazione vera e una consulta realmente rappresentativa delle istanze dei giovani.

CIRCOLO GIOVANI DEMOCRATICI
DEI NEBRODI

 
 
Pagina stampata da http://www.quadrifoglionews.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione della redazione
Copyright 2004 - 2022 "Il Quadrifoglio News Online" supplemento elettronico
del mensile d'informazione e di annunci economici "Il Quadrifoglio News"