Q-MAGAZINE - UCRIA INFESTAZIONE NOCCIOLETI DA PARTE DEI GHIRI. SOS DELLARCIPRETE CATALANO
DATA NOTIZIA: 12/04/2019 - FONTE NOTIZIA: Salvatore Cal
 

Ancora una volta, larciprete Carmelo Catalano, parroco della piccola e fiorente cittadina nebroidea, ha preso carta e penna ed ha scritto al presidente della Repubblica, al presidente del consiglio dei ministri, al presidente della camera dei deputati, al presidente del senato della repubblica, al ministro delle politiche agricole, alimentare e forestali, al ministro dello sviluppo economico, al presidente della Regione Sicilia e dellassemblea regione siciliana, allassessore allagricoltura e forestale ed allassessore delle attivit produttive, per sollecitare urgenti interventi per la nocciolicoltura di tantissimi paesi nebroidei e altri paesi anche della Provincia di Catania.

La comunit di Ucria, scrive il sacerdote, come tutte gli altri paesi soprattutto delle zone montane basano la loro economia esclusivamente sullagricoltura e si pu dire alcune totalmente sulla coltivazione delle nocciole. Gi nel passato per particolari problemi sono stato voce di queste popolazioni chiedendo aiuto alle Istituzioni nelle persone che in quel momento le ripresentavano e devo riconoscere che la mia perorazione ha trovato riscontro. Nel 2003 lAssessore allAgricoltura della Provincia Regionale di Messina, Dottor Materia, in collaborazione allAssessore Regionale della Sicilia si impegnato a erogare un contributo per la roncatura per ogni ettaro di terreno coltivato a noccioleto. Anche nel 2007, continua la missiva, ho attenzionato la situazione delle nocciole che raccolte rimanevano invendute a causa del prodotto importato senza regole dalla Turchia dove la spesa per la mano dopera era quasi inesistente.

Oggi, chiude la nota padre Catalano, vengo a voi unendo la mia voce a quella di tutti i Sindaci, delle Giunte Comunali di tantissimi paesi, dei Sindacati e di tutte le Associazioni del territorio e dei rappresentanti della popolazione che a vario titolo si stanno impegnando a difesa delleconomia di milioni di italiani e nello stesso tempo a difesa della esistenza stessa di questi paesi che a causa della mancanza di lavoro stanno scomparendo dimezzati dalla emigrazione che lenta ma continua ogni anno inesorabilmente miete vittime vedendo soprattutto impedendo lo stabilirsi delle giovani coppie che per vivere devono emigrare in localit lontane.

Il problema linfestazione dei ghiri. Questi animali ci sono sempre stati ma la loro presenza nel passato non inferiva affatto sul raccolto. Dove prima si raccoglievano 500 chili, ora se ne raccolgono appena cinque. Quale le conseguenze? Linutilit della coltivazione, labbandono dei terreni, laumentare dei boschi e soprattutto la disoccupazione e per chi viveva con lagricoltura, la povert.

Le Autorit competenti hanno fatto tante promesse ma fino ad oggi niente di fatto il problema base: i ghiri sono specie protetta, e le persone chi le protegge?

L'articolo Ucria Infestazione noccioleti da parte dei ghiri. Sos dellarciprete Catalano proviene da Nebrodi24.

 
 
Pagina stampata da http://www.quadrifoglionews.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione della redazione
Copyright 2004 - 2019 "Il Quadrifoglio News Online" supplemento elettronico
del mensile d'informazione e di annunci economici "Il Quadrifoglio News"