Q-MAGAZINE - SINAGRA – TAGLI IN FINANZIARIA DA PARTE DEL GOVERNO NAZIONALE: IL COMUNE RICORRE A CASSA DEPOSITI E PRESTITI
DATA NOTIZIA: 26/02/2019 - FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
 

La richiesta di anticipazione di liquidità servirà a pagare i creditori dell’ente.

IL Consiglio Comunale di Sinagra, convocato per oggi pomeriggio dal Presidente Lidia Gaudio ha deliberato la proposta di richiesta di anticipazione di liquidità presentata dal Sindaco Antonino Musca e dall’Assessore al Bilancio Maria Sinagra. Sette voti favorevoli, quelli della Maggioranza che sostiene il Sindaco in carica. Assenti, invece, i tre consiglieri di opposizione che nonostante l’importanza del punto all’ordine del giorno hanno deciso di abbandonare per l’ennesima volta l’aula.

La Legge di Bilancio 2019 che ha diminuito l’anticipazione di cassa da 5/12 a 4/12 ha messo in grande difficoltà molte amministrazioni Comunali.

Gli enti che non presentano però particolari situazioni di dissesto finanziario hanno la possibilità di attingere, tramite la Cassa Depositi e Prestiti, ad anticipazioni di liquidità da destinare per il pagamento di debiti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre 2018 e relativi a somministrazioni, forniture, appalti e obbligazioni per prestazioni professionali.

Le anticipazioni sono concesse, per gli enti locali, entro il limite massimo di tre dodicesimi delle entrate accertate nel 2017 e relative ai primi tre titoli di entrata di bilancio.

“La possibilità di ricorrere all’anticipazione di liquidità – ha dichiarato il Sindaco Antonino Musca – lungi dal costituire un indebitamento per l’ente, rappresenta una opportunità per Sinagra e per i cittadini. In tal modo, stante la riduzione dell’anticipazione di cassa imposta dal governo centrale, possiamo far fronte in buona parte ai numerosi debiti ereditati, diluendoli nel tempo e agevolando le buone pratiche già in atto  e l’erogazione dei servizi a tutti i cittadini”.

L’assessore al bilancio, Maria Sinagra ha poi spiegato i motivi che hanno portato l’Ente a cogliere questa opportunità, accedendo all’anticipazione di liquidità proposta da Cassa Depositi e Prestiti. “L’anticipazione consente di togliere debiti dal bilancio comunale. Quindi se è vero che il denaro va restituito, dall’altro è vero che lo si restituisce ad un tasso inferiore rispetto a quello praticato dall’istituto di credito che ha autorizzato finora, in quanto tesoriere, la scopertura bancaria. Una novità positiva da cogliere per il Comune di Sinagra che così avrà eliminato debiti con un costo del denaro più basso rispetto all’ anticipazione che sino ad ora ha utilizzato.

L'articolo Sinagra – Tagli in finanziaria da parte del governo nazionale: il comune ricorre a cassa depositi e prestiti proviene da Nebrodi24.

 
 
Pagina stampata da http://www.quadrifoglionews.it
Vietata la copia e la distribuzione (anche parziale) senza la previa autorizzazione della redazione
Copyright 2004 - 2020 "Il Quadrifoglio News Online" supplemento elettronico
del mensile d'informazione e di annunci economici "Il Quadrifoglio News"