Dettagli
Mercoledì 2 Dicembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
la finzione nella realtà. la prima della scuola di cinema e teatro
 
LA FINZIONE NELLA REALTÀ. LA PRIMA DELLA SCUOLA DI CINEMA E TEATRO
la finzione nella realtà. la prima della scuola di cinema e teatro
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Ufficio Stampa Comune di Piraino
Cultura, PIRAINO (ME)

Tra finzione e realtà. Questo il tema della prima rappresentazione della Scuola di Cinema e Teatro di Piraino, nascente appendice della Scuola Civica di Musica Comunale. Il regista pirainese Italo Zeus, neo - docente dell'accademia teatrale, ha portato sul palco una delle più importanti opere di Pirandello, l’enigmatica "Sei personaggi in cerca d'autore". La pièce è stata adattata in chiave moderna, per renderla maggiormente fruibile al pubblico in sala.

Protagonisti 8 giovani attori, la cui età spazia dai 6 ai 16 anni, allievi solo da qualche mese della Scuola di Cinema e Teatro di Piraino: Gloria Anastasi ha interpretato la prima attrice che teme per il suo ruolo dopo l'arrivo dei sei misteriosi personaggi che vogliono conquistare la scena; Eleonora Campisi ha vestito i panni del capocomico, attratto e allo stesso tempo destabilizzato dall’entrata sul palco di sei  “assurdi” personaggi; Francesca Cortolillo ha rivestito invece il doppio ruolo del figliastro indispettito e di una moderna Madama Pace; anche Erica Ferro ha ricoperto il doppio ruolo di madre distrutta dal dolore e meticolosa psicologa; Matteo Palmeri ha interpretato invece il tormentato padre e infine Giulia Spurio ha interpretato la figliastra irriverente e vendicativa.

Sul palcoscenico del teatro, dove il capocomico sta allestendo una rappresentazione, irrompono sei personaggi che , rifiutati dall’autore , cercano qualcuno che li rappresenti sulla scena, che dia loro, quindi, una consistenza. Fra lo sbigottimento degli attori, in un susseguirsi di interruzioni e di riprese caotiche, ciascuno di loro (il Padre, la Madre, Il Figlio, la Figliastra, il Giovinetto (interpretato dal piccolo Renato Caldarera), la Bambina (interpretata dalla piccola Carmen Zeus) racconta il torbido dramma  di rapporti familiari, finché tra varie peripezie si arriva alla tragedia finale: la Bambina annega in una vasca da bagno e il Giovinetto si spara. Ma, e qui sta il paradosso, questi fatti potevano essere, ma non sono avvenuti, in quanto ciascuno dei personaggi vive allo stato fluido: l’autore ha rifiutato di dargli forma perché una “forma” non rispecchierebbe la vita e sarebbe come ammettere che ognuno di noi è uno, mentre è “tanti, tanti, secondo le possibilità d’essere che sono in noi: uno con questo, uno con quello! Diversissimi!”

I temi del meta teatro Pirandelliano sono stati interpretati in maniera autentica e magistrale dai giovanissimi attori, che hanno fatto proprio il dramma della rappresentazione, curato nei minimi dettagli da Italo Zeus.

Piacevolmente soddisfatto il pubblico presente in sala. Grande soddisfazione è stata espressa anche dal Direttore della Scuola Civica di Musica, il Dott. Giuseppe Cannizzaro, oltre che dall’Amministrazione Comunale che continua a credere nelle potenzialità della nuova istituzione scolastica.


Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati