Dettagli
Domenica 14 Luglio 2024 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
il sistema socio assistenziale nelle demenze e nella sla
 
IL SISTEMA SOCIO ASSISTENZIALE NELLE DEMENZE E NELLA SLA
il sistema socio assistenziale nelle demenze e nella sla
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
POSTATA DA: enrico casale
Eventi, MESSINA

Sabato 10 novembre 2012 ha avuto luogo presso il “Salone degli Specchi” del Palazzo dei Leoni, sede della Provincia Regionale di Messina, il convegno sul tema “Il sistema socio assistenziale nelle demenze e nella SLA”, organizzato dall’Associazione per il “Supporto e la Ricerca sull’Alzheimer e le Demenze” (A.RI.A.D. – O.N.L.U.S.) in sinergia con il Lions Club “Messina Ionio” e la Sezione di Messina dell’”Associazione Italiana Sclerosi Lateriale Amiotrofica” (A.I.S.L.A.). “[…] Abbiamo accomunato le due patologie SLA e Demenze perché entrambe hanno un comune denominatore: un Malato totalmente dipendente dagli altri, quindi fragile, vulnerabile e una famiglia costretta a confrontarsi con una realtà difficile da gestire. Un sistema socio assistenziale inefficiente costringe i malati a rivolgersi alle strutture ospedaliere, alimentando i costi di un Sistema Sanità già ridotto al collasso. I ricoveri impropri, tra l’altro, in strutture di alta specializzazione, hanno costi elevati.

Parlare quindi di continuità dell’Assistenza dopo la diagnosi, di presa in carico globale del malato, significa ottimizzare le poche risorse, che in un momento di gravissima crisi economica diventano preziose.[…]” Queste le parole del dott. Giuseppe Caristi, Presidente dell’Associazione “A.RI.A.D.” ONLUS, durante la presentazione dell’evento, seguita dall’intervento della prof.ssa Giuseppa D’Arrigo, Presidente del Lions Club “Messina Ionio”, la quale ha sottolineato come "[…] Il Lions Club Messina Ionio sia sempre stato attento alle problematiche dei soggetti "deboli" che, specialmente quest'anno, sono uno dei perni del nostro operare. Abbiamo partecipato alla realizzazione di questo convegno perché, come club service, vogliamo dare voce a chi non ce l'ha. Dagli atti, infatti, verrà fuori un documento dove saranno analizzate situazioni di criticità e punti di forza, in entrambi i casi saranno ipotizzate proposte che verranno inoltrate agli organi sociali e/o civili competenti, facendoci portavoce di chi voce pensa di non poterne avere! […]".

Di fronte a un nutrito pubblico, moderati dal prof. Placido Bramanti (Direttore Scientifico I.R.C.C.S. Centro Neurolesi “Bonino Pulejo” Messina) e dal prof. Giuseppe Vita (Direttore UOC di Neurologia e Malattie Neuromuscolari A.O.U. Policlinico “G. Martino” Messina), dopo le toccanti testimonianze di due familiari di pazienti affetti, rispettivamente, da SLA e Alzheimer, hanno preso la parola insigni ed esperti relatori. Sono stati affrontate diverse tematiche di alto spessore, quali, per citarne alcune, le cure palliative per il malato di SLA, la costituzione dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto, l’impegno e il sostegno dei Lions Club, il Centro Nemo Sud, e il Progetto ALEA.

Sui Gruppi di Auto Mutuo Aiuto è intervenuto, con una brillante e sentita allocuzione, il dott. Guglielmo Labruto, presidente dell'Arciconfraternita S. Angelo dei Rossi e coordinatore del Gruppo A.M.A., il quale ha sottolineato come "[...] uno dei problemi che affliggono i malati e i loro familiari, cioè la loro sensazione di abbandono da parte della comunità.Il gruppo AMA, nel modo più confacente, senza prevaricare, invadere o peggio esibire, può, da un lato fare in modo di accorciare o meglio ancora colmare, quel distacco con la società che si crea, per naturale ritrosia del malato e dei familiari, a mostrare una infermità e stati di sofferenza così scioccanti e che spesso portano all’auto emarginazione.

L’attività del gruppo può, dall’altro lato, avvicinare fino al contatto quella parte di società che, superata la naturale ripulsa alla sofferenza ed alla opacità, spesso vorrebbe stare accanto al sofferente ed ai familiari per alleviarli e fargli capire che non si è soli, non si è abbandonati. Alla base di questo modo di operare e di queste azioni ci vuole una disposizione di spirito: spirito di carità.[...]".

L’Associazione per il “Supporto e la Ricerca sull’Alzheimer e le Demenze” (A.RI.A.D. – O.N.L.U.S.), costituita nel 2009 con finalità di solidarietà sociale rivolte principalmente alle persone affette da Demenze e Alzheimer e loro familiari, agisce sul territorio messinese nei settori della “Ricerca”, della “Prevenzione”, dell’”Ascolto e Consulenza” e dell’”Informazione e Comunicazione”. Per informazioni relative alle finalità, ai servizi e alle attività organizzate è possibile contattare l’Associazione all’indirizzo e-mail ariadmessina@tiscali.it .
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo Sicilia
METEO LIVE
Meteo Sicilia
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2024 * Tutti i diritti riservati