Dettagli
Mercoledì 14 Aprile 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
il tar del lazio dà ragione al comune, riammesso in graduatoria
 
IL TAR DEL LAZIO DÀ RAGIONE AL COMUNE, RIAMMESSO IN GRADUATORIA
il tar del lazio dà ragione al comune, riammesso in graduatoria
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: www.f
Attualità, FICARRA (ME)

Il Tar del Lazio, con sentenza depositata il 21 settembre scorso, ha dato ragione al Comune di Ficarra costituitosi contro il Ministero dell’Ambiente ed accogliendo il ricorso promosso dal Comune, assistito dall’avvocato Gaetano Artale, per l’annullamento del decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 5 ottobre 2011 con il quale vennero approvate le graduatorie per gli interventi relativi  ad energie rinnovabili e risparmio energetico per le regioni di Campania, Calabria, Puglia e Sicilia ma escludendo il Comune di Ficarra dalla valutazione tecnica.

Il centro nebroideo aveva partecipato all’avviso pubblico emanato dal Ministero nel settembre 2010, proponendo la propria candidatura nella categoria relativa ai “Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti” per interventi di efficientamento energetico relativi alla sede municipale per un importo di circa 700.000 euro. Nel frattempo, però, anche il Consorzio Intercomunale Tindari Nebrodi, al quale il Comune di Ficarra all’epoca aderiva, propose un’ulteriore candidatura per la categoria relativa a “Forme associative di comuni”, finalizzata ad interventi da effettuarsi in solo nove dei sedici comuni allora aderenti.

Il Ministero, a seguito di apposita istruttoria, escluse sia il Comune di Ficarra che il Consorzio Intercomunale Tindari- Nebrodi con la motivazione della “doppia candidatura”. “In realtà- come spiega il sindaco di Ficarra Basilio Ridolfo- la candidatura del Consorzio Intercomunale Tindari-Nebrodi è stata proposta nonostante il Comune di Ficarra avesse - con nota prot. 7052 del 27 ottobre 2010 - comunicato allo stesso Consorzio la volontà di partecipare in forma autonoma all’avviso emanato dal Ministero.

Il Consorzio Intercomunale Tindari-Nebrodi, a far data dal ricevimento della nota del Comune di Ficarra, tenendo conto delle indicazioni contenute nell’avviso (non ammissibilità di più manifestazioni d’interesse), non avrebbe dovuto avanzare alcuna candidatura, stante l’espressa volontà di non aderire all’iniziativa consortile rappresentata – per tempo - dal Comune di Ficarra.

Così non è andata ed il Consorzio Intercomunale Tindari-Nebrodi, all’insaputa del Comune di Ficarra, ha comunque avanzato la propria candidatura determinando l’esclusione sia del nostro Comune che del Consorzio”. Ecco allora che il Comune di Ficarra, ritenendo assolutamente  regolare il proprio operato, ha proposto ricorso al Tar del Lazio che lo ha ritenuto fondato definendo “illegittima l’esclusione del Comune di Ficarra”. Grande la soddisfazione del sindaco Ridolfo che in tal modo può vedersi riconosciuto un importante finanziamento.

       

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati