Dettagli
Domenica 27 Settembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
conclude lolli … e il fresco profumo di libertà soffiò …
 
CONCLUDE LOLLI … E IL FRESCO PROFUMO DI LIBERTÀ SOFFIÒ …
conclude lolli … e il fresco profumo di libertà soffiò …
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Eventi, MESSINA E PROVINCIA

Si è conclusa con un plauso generale da parte di giovani, società e istituzioni la manifestazione “Fresco Profumo di Libertà”, la tre giorni dedicata a Paolo Borsellino e agli agenti della sua scorta, a vent’anni dalla strage di via d’Amelio. Tante le associazioni inserite nello staff organizzativo, tra cui l’Ass. "Peppino Impastato" di Brolo, Ass. Giovane Gioiosa, Ass. ACIB, ACIO, Forum di Capo d'Orlando, Ass. Giovani per Sant'Agata, Ass. "Peppino Impastato" circolo di Torrenova, Liberi Tutti, Officina delle Idee, Ass. “Peppino Impastato” di Cinisi, con la partecipazione di Libera, Emergency, Ass. Agorà Sant'Agata, Rotaract Sant'Agata di Militello, Movimento Giovanile Caprileone, Consulta Giovanile Torrenovese, ACIS, Alba di Domani, Aspettando Godot, Uisp e Consulta giovanile Patti.

L’iniziativa, autofinanziata, ha visto l’organizzazione e la realizzazione di tantissime manifestazioni nel corso della tre giorni.

Il tutto è iniziato PIRAINO martedì 17 luglio alle 10.30 dove c’è stata l’accensione ufficiale della fiaccola che, dopo l’incontro con i bambini del Gruppo Estivo, è partita in bicicletta alla volta di Capo D’orlando dove i giovani hanno incontrato gli atleti di LIBERA impegnati nella maratona nazionale “A ruota libera” partita il 6 luglio dalla Valle d’Aosta.

Il 18 luglio tutto è ripartito da Capo d’Orlando, all’Hotel la Tartaruga, dove è avvenuto un incontro Culturale con I. M. D., componente della "catturandi" di Palermo, che ha presentato il libro “Dragoni e Lupare”, alla presenza di sua eccellenza il prefetto Francesco Alecci, del capitano dei carabinieri David Pirrera. L’incontro ha offerto molti spunti di dibattito e di riflessione. Subito dopo i giovani si sono spostati a Sant’Agata per una fiaccolata che ha interessato le vie del paese. La stessa si è conclusa con la proiezione di un filmato presso la Villa Falcone-Borsellino. Al termine sono state lanciate 6 sky lanterns, in ricordo delle sei vittime rimaste uccise nella strage di via d’Amelio.

Giorno 19, giornata conclusiva, a mezzogiorno, è avvenuta la piantumazione di un albero commemorativo con targa in ciascun comune aderente all’iniziativa: Barcellona, Patti, Gioiosa Marea, Brolo, Piraino, Capo D’orlando, Torrenova, Caprileone e Sant’Agata di Militello. A Torrenova ha presenziato l’amministrazione Comunale per l’intitolazione di una villa del paese a Falcone e Borsellino. Alle ore 16, a Gioiosa Marea è stata inaugurata la Mostra Fotografica su Peppino Impastato, Storia di una vita contro la mafia. All’innaugurazione hanno preso parte Salvo Vitale, presidente dell’associazione Peppino Impastato di Cinisi, e compagno e amico.  

Uno dei momenti più toccanti è stato l’arrivo della fiaccola a  BARCELLONA POZZO DI GOTTO, accolta dagli alti vertici istituzionali e politici della provincia di Messina. In ordine sono intervenuti nell’aula consigliare Il sindaco Maria Teresa Collica, il Procuratore Salvatore De Luca, il Prefetto Francesco Alecci e il presidente dell’associazione “Peppino Impastato” Sonny Foschino, in rappresentanza della Fed. Ass. Nebrodi. Dopo il momento istituzionale si è mosso un corteo fino a piazza Duomo, dove si sono radunate migliaia di persone in attesa della fiaccola. Dopo i vari interventi ci si è spostati a Patti Marina, per un commovente FLASH MOB in ricordo di tutte le VITTIME DI MAFIA con l’Esposizione di alcune gigantografie in Piazza Marconi e Piazza Garibaldi. Una Sicilia immensa, un cuore che ha pulsato. Un cuore giovane. La manifestazione si è conclusa a Brolo, al lungomare. Ha partecipato al concerto Raduno del Sud il COLLETTIVO PEPPINO IMPASTATO DI CINISI e i gruppi “THE ORANGE”, “NIGHT CRAWLER” "MEDITERRANEA" e "NAMELESS". E’ stata poi la volta di Alfonso De Pietro che ha commosso tutti i presenti grazie ai suoi straordinari Brani impegnati. Angelo Pellegrino e Paola Pace, dai cast dei migliori film del cinema italiano, hanno curato il commovente momento di recitazione. E’ stata poi la volta di colui che ha conquistato giovani e meno giovani con le sue straordinarie poesie cantate: CLAUDIO CLAUDIO, il Maestro. E’ stato accompagnato dal sax di NICOLA ALESINI e dalla chitarra PAOLO CAPODACQUA. Con un messaggio di speranza ha salutato i presenti, con tanta voglia di cambiare, di fare di più. Una manifestazione senza precedenti che rappresenta un punto di partenza fondamentale. Soddisfatti i presidenti delle associazioni organizzanti che ritengono il risultato solo un punto di Partenza.

Speranza e voglia di crescere, i pilastri essenziali della neo Federazione che preannuncia tanto di buono per tutta la provincia.
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati