Dettagli
Venerd́ 19 Agosto 2022 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
tortorici – la pasta reale diventa presidio slow food
 
TORTORICI – LA PASTA REALE DIVENTA PRESIDIO SLOW FOOD
tortorici – la pasta reale diventa presidio slow food
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Gastronomia, Q-MAGAZINE

Anche la pasta reale di Tortorici, centro del messinese, famoso in passato per l’antica fonderia delle campane, è entrata a far parte del presidio slow food. 

Il dolce, fatto solo di zucchero, nocciole e acqua, con la sua particolarissia cupola centrale sottilissima, ha ottenuto un importante riconoscimento.

Per arrivare all’istituzione del presidio slow food negli anni si è molto spesa la presidentessa della pro loco, Lidia Calà Scarcione, titolare anche di una pasticceria nel centro del paese. “La storia – dice Lidia – ci riporta all’epoca in cui, a Tortorici, sorgeva il convento delle clarisse. Come in molti altri casi il dolce nasce dalla tradizione dei conventi dove le monache vivevano, pregavano ed erano solite preaparare dolcini e biscotti”.

“Con le leggi del 1866 e del 1867 – aggiunge Vincenzo Pruiti, referente slow food del presidio di Tortorici – il neonato regno d’Italia confiscò i beni ecclesiastici e così anche il convento della cittadina venne chiuso. Le suore, rimaste sfollate, furono accolte nelle case delle famiglie più benestanti di Tortorici, portando con sé e tramandando oralmente anche i segreti della preparazione del dolce”.

Nonostante i soli tre ingredienti di questo dolce caratteristico di Tortorici, la preparazione è molto insidiosa. Non è facile far creare il rigonfiamento centrale del dolce che potrebbe anche ricordare la montagna di San Pietro che domina il paese. Per altri somiglierebbe ad una corona. Al di là della leggenda, ad influire sulla realizzazione del dolce oltre alla maestria del pasticcere, è anche la temperatura e le condizioni meteorologiche.

“In forno i dolci scoppiano – dice Lidia Calà – Molto dipende da come vengono tritate le nocciole tostate. A seconda della loro finezza, la granella di nocciole assorbe più o meno acqua, quindi bisogna regolarsi con l’esperienza e la manualità”.

 

L'articolo Tortorici – La pasta reale diventa presidio slow food proviene da Nebrodi24.

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2022 * Tutti i diritti riservati