Dettagli
Giovedì 24 Agosto 2017 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
brolo – bullismo….il 6 maggio “non stiamo zitti” percorso di sensibilizzazione rivolto a bambini
 
BROLO – BULLISMO….IL 6 MAGGIO “NON STIAMO ZITTI” PERCORSO DI SENSIBILIZZAZIONE RIVOLTO A BAMBINI
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Salute & Benessere, Q-MAGAZINE

L’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Brolo, Marisa Briguglio, con il Gruppo dei Volontari di Telefono Azzurro Patti e Comuni Limitrofi- che ha come referente la dottoressa Sara Condipodero – già al lavoro per la realizzazione del progetto che coinvolgerà i ragazzini delle terze elementari delle scuole brolesi “Non Stiamo Zitti!”.

 

bullismo non stiamo zitti

briguglio marisaSarà un percorso di sensibilizzazione sul bullismo rivolto a bambini che si lega alla campagna di Telefono Azzurro che si pone come obiettivo quello di rompere il silenzio che spesso, purtroppo, nasconde situazioni dolorose, prima fra tutte il bullismo, una violenza fra coetanei dalle conseguenze drammatiche. 

L’evento, è stato programmato e fissato per il prossimo 6 maggio 2017, dalle ore 15.30 alle ore 19.30, presso la sala multimediale “Rita Atria” di Brolo e sarà strutturato nel seguente modo:

a. Introduzione all’incontro: presentazione di T.A. e dei volontari;

b. Presentazione del percorso;

c. Inizio delle attività laboratoriali:

1. “Ascolto le mie emozioni”: attraverso specifici stimoli sonori viene sottolineata l’importanza dei diversi stati affettivi che ognuno prova davanti a stessi stimoli.

2. “Emozioni allo specchio”: riconoscere le emozioni altrui attraverso il linguaggio non verbale mimato da altri bambini.

3. “Nei panni di…”: descrivere i ruoli che entrano in gioco in situazioni di bullismo.

4. “Cyberbullismo”: riflettere sui pericoli della rete, con la visione di specifici video.

d. Conclusioni: riassunto del percorso fatto e svolgimento laboratorio “Che cosa è il bullismo”: tweet dei minori sui feedback ricevuti.

Il fenomeno del bullismo ha – spiegano i volontaria di Telefono Azzurro – a che fare con tutte quelle azioni di sistematica prevaricazione e sopruso, messe in atto da parte di un bambino/adolescente, definito “bullo” (o da parte di un gruppo), nei confronti di un altro bambino/adolescente percepito come più debole, la vittima.

Secondo le definizioni date dagli studiosi del fenomeno, uno studente è oggetto di azioni di bullismo, ovvero è prevaricato o vittimizzato, quando viene esposto, ripetutamente nel corso del tempo, alle azioni offensive messe in atto deliberatamente da uno o più compagni.

Quello della violenza tra coetanei, che si esprime in diverse forme (dalla persecuzione psicologica all’aggressione fisica, fino alle forme più sudbole e nuove di cyberbullismo), è un fenomeno in continua crescita, amplificato a livello mediatico da casi sempre più drammatici e dal tamtam della rete e dei social network. Si tratta di casi che si sviluppano per lo più nel silenzio, all’oscuro di genitori, insegnanti e altre figure educative, che spesso sottovalutano il problema o semplicemente non sanno come intervenire, aprendo ferite vive che gli adolescenti si portano dietro per tutta la vita.

Ecco perché – concorda l’assessore Briguglio – è importante rompere questa cortina di silenzio, e offrire ai ragazzi, sia alle vittime di bullismo che agli stessi bulli o ai testimoni di tali episodi, spazi e canali per parlare e portare alla luce la violenza.

telefono azzurroTelefono Azzurro ascolta ogni giorno, 24 ore su 24, il dramma delle vittime di bullismo attraverso la Linea d’Ascolto 1.96.96, offrendo loro un supporto e un intervento immediato.

E’ già in corso di distribuzione un questionario ( qui si può scaricare l’allegato) dedicato ai ragazzini che parteciperanno alll’iniziativa e per questo Marisa Briguglio dice “ringrazio per la disponibilità dimostrata il dirigente scolastico locale, Maria Ricciardello, che ha permesso la distribuzione del materiale presso le classi di riferimento”.

Infatti il Progetto si fonda su un percorso di sensibilizzazione sul delicato fenomeno del bullismo, rivolto a minori di età appartenenti appunto alle classi III della Scuola Primaria del Comune di Brolo. La finalità dell’evento è quella di far emergere una nuova consapevolezza in merito alle problematiche legate al bullismo capaci, allo stesso tempo, di sviluppare comportamenti prosociali e modalità relazioni basate su collaborazione ed empatia.

Difatti, attraverso specifici video e schede didattiche, i minori saranno i protagonisti attivi delle esperienze laboratoriali, appositamente studiate e modellate sul target a cui si riferisce.Gruppo dei Volontari di Telefono Azzurro Patti e Comuni Limitrofi

 

Brolo – Bullismo….il 6 maggio “Non stiamo zitti” percorso di sensibilizzazione rivolto a bambini

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2017 * Tutti i diritti riservati