Dettagli
Martedì 26 Settembre 2017 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
i funerali di antonio e nino, domani in piazza annunziatella. un paese in lutto piange ancora dei giovani
 
I FUNERALI DI ANTONIO E NINO, DOMANI IN PIAZZA ANNUNZIATELLA. UN PAESE IN LUTTO PIANGE ANCORA DEI GIOVANI
Zoom IMMAGINE
Dettagli
 
Dettagli
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Editoriale, BROLO

vittime-capo-skino-777x437Sarà la piazza Annunziatella, il luogo dove si svolgeranno domani pomeriggio alle 18.30, i funerali dei due sfortunati, Antonio Pizzuto e Antonino Caporlingua, morti tragicamente ieri mattina intorno alle 6, all’uscita di una “curva maledetta” nei pressi di Capo Skino nel vicino comune di Gioiosa Marea. Non si è scelto la chiesa, perché sicuramente troppo piccola per contenere la comunità brolese, che vuole stringersi attorno ai familiari dei due giovani. Ancora una volta a perdere la vita sono stati dei ventenni, il paese è incredulo, la storia si ripete, dopo Paolo e Vincenzo e toccato adesso ad Antonio e Nino, vicini anche nel giorno dell’estremo saluto. La statale 113 ancora una volta è insanguinata dalla morte di figli, di  amici, di cittadini brolesi, un pezzo di futuro del paese finito, questa volta, su un muretto di uno spazio verde.  Fuori c’è caldo, ma in molte famiglie brolesi, piove, già in queste ore si stanno versando tante lacrime, un fiume.

Il pensiero di molti torna al passato non troppo lontano, si rivivono i momenti tragici e di angoscia del luglio di tre anni fa,  con la scomparsa, a seguito di un incidente stradale, di un altro giovane, 

paolo gullàPaolo Gullà un ragazzo di soli 21 anni, strappato alla vita da un incidente autonomo in moto, lunga la strada maledetta, la statale 113 in località Ponte Naso.

VincenzoOddoL’anno scorso, sempre a luglio muore Vincenzo Oddo, 24 ani, inghiottito dalle acque, prima si denuncia la scomparsa tutti lo cercano notte e giorno. Poi, dopo 48 ore, il paese cade ancora una volta nella disperazione. Il corpo del giovane sparito domenica 20 luglio nel tratto di mare brolese antistante “lo scoglio” della cittadina tirrenica viene ritrovato da bagnino di un lido di Capo D’Orlando.

irene ricciardelloAdesso, ancora una volta il primo cittadino del paese, Irene Ricciardello ha dichiarato che sarà “lutto cittadino” da ieri e fino allo svolgimento dei funerali dei due giovani tragicamente e prematuramente scomparsi”. Per tutto questo periodo saranno esposte le bandiere a mezz’asta negli edifici pubblici brolesi ed al municipio e in concomitanza con le esequie chiusura di tutte le attività commerciali, serrande abbassate e tre minuti di assoluto silenzio in segno di rispetto per i ragazzi, per il dolore delle famiglie.

spinella_eduardo_quadrifoglionews

Anche i comuni vicini si stringono al dolore dei familiari e di tutta Brolo, il sindaco di Gioiosa Marea Eduardo Spinella,  scrive che “l’Amministrazione di Gioiosa Marea esprime si unisce al dolore delle famiglie e dell’intera comunità di Brolo per le vittime del gravissimo incidente stradale di ieri mattina. Come dimostrazione concreta di cordoglio e solidarietà, le manifestazioni previste per la giornata di ieri sono state annullate”.

Maniaci-Gina-ridCordoglio anche da parte di Gina Maniaci sindaco di Piraino che  con una nota dice che la comunità di Piraino partecipa attonita al dolore delle famiglie dei due giovani deceduti nell’incidente automobilistico di Gioiosa Marea e si accomuna al lutto indetto dall’amministrazione di Brolo. La tragica fine delle due giovani vite di Antonio Caporlingua ed Antonio Pizzuto ha sconvolto la cittadinanza di Piraino. L’Amministrazione Comunale partecipa al dolore ed al lutto delle Famiglie e della vicina Comunità di Brolo, associandosi alla iniziativa di sospendere gli spettacoli in programma sino alla celebrazione dei funerali dei due giovani”.  

Katia VecchiniUn momento di preghiera per Antonio Pizzuto, Antonio Caporlingua e per Francesco e Gabriele Fioravanti, lo suggerisce Suor Katia Vecchini responsabile dell’oratorio brolese, stasera alle ore 21.00 nella Chiesa Madre di Brolo, scrive suor Katia “Uniti nel dolore, uniamoci nella preghiera perché possiamo insieme portare il peso delle lacrime e coltivare la speranza”.




La minoranza di Brolo, scrive "La comunità  brolese  torna, purtroppo,  a rivivere tristi  giorni di sofferenza straziante ed a piangere ancora una volta la perdita di giovani figli. Un dolore grandissimo che condivide anche il nostro gruppo  esprimendo affetto e vicinanza ai genitori ed  ai parenti".

acib"Prima di essere commercianti, imprenditori ed artigiani di Brolo, siamo padri, siamo madri siamo genitori, che in questa tragedia che lascia sgomento non possiamo far altro che stringere i pugni e gli occhi per dar coraggio e speranza per il dolore piu' grande ed insopportabile che l'animo umano possa conoscere. Come cristiano osservante e praticante e come uomo davanti a tanto strazio per la famiglia Pizzuto e Caporlingua mi sento impotente ma confido nello spirito santo con il dono della consolazione per la perdita dei figli Antonio Pizzuto ed Antonio Caporlingua - conclude il Presidente dell' Acib Mario Castrovinci- senza dimenticare la famiglia Fioravanti-Bruno per la stabilizzazione e ripresa dei figli Francesco e Gabriele ricoverati all'ospedale Papardo di Messina e Villa Sofia di Palermo".


Per gli altri due ragazzi, i fratelli Gabriele e Francesco Fioravanti, le condizioni rimangono gravi uno è ricoverato al Papardo di Messina ed l’altro al Villa Sofia di Palermo. Nel nosomio palermitano si trova Francesco. Trasportato a Palermo dopo i primi controlli all’ospedale Barone Romeo di Patti, si trova in coma farmacologico. La prognosi rimane riservata ma il fatto che l’ematoma alla testa non si sia allargato lascia segnali di ottimismo tra i medici. Per Gabriele, che si trova a Messina, è stato necessario un intervento chirurgico ieri sera. L’operazione, da quello che si è saputo, è perfettamente riuscita ed il ragazzo viene tenuto sedato nonostante già ieri abbia ripreso conoscenza.

PIC_1093Per il quinto passeggero, che guidava la Suzuki decappottabile, Samuel Pintaudi, fortunatamente nessuna conseguenza. Il ragazzo, è stato raggiunto già ieri da un avviso di garanzia ma si tratta di un atto dovuto della Procura della Repubblica di Patti che ha aperto un’inchiesta sull’incidente. A quanto pare non aveva bevuto e tutti gli esami tossicologici hanno dato esito negativo. Agli inquirenti, pare che abbia raccontato che qualcuno gli avrebbe tagliato improvvisamente la strada nell’affrontare la curva che immette nel centro abitato di Gioiosa. Per questo avrebbe perso il controllo del mezzo. L’improvviso ostacolo avrebbe causato una rapida sterzata che avrebbe provocato lo sbandamento della jeep Suzuky Vitara che si è poi ribaltata finendo la sua corsa sul muretto che delimita il belvedere, dove.. purtroppo hanno trovato la morte i due figli di Brolo, Antonio e Nino.

Brolo – I funerali di Antonio e Nino, domani in piazza Annunziatella. La comunità brolese , in lutto, piange ancora dei suoi figli!

Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2017 * Tutti i diritti riservati