Dettagli
Sabato 28 Novembre 2020 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
il linguaggio del sindaco in politica, non è d'accordo bevacqua!!!!
 
IL LINGUAGGIO DEL SINDACO IN POLITICA, NON È D'ACCORDO BEVACQUA!!!!
il linguaggio del sindaco in politica, non è d'accordo bevacqua!!!!
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Politica, NASO (ME)

Riceviamo & Pubblichiamo *

Salve Direttore!  Ho fatto un excursus storico di alcuni comunicati stampa che il sindaco di Naso ha fatto pubblicare negli anni (ultimo quello del 5 ottobre) e sottolineo il linguaggio offensivo utilizzato nei confronti dei consiglieri comunali. Informerò le autorità competenti di tale comportamento.
Cordiali Saluti.

 

"Le ultime vicende della vita politica Nasitana mi spingono a lanciare un grido d’allarme, poiché si rischia di danneggiare gravemente il tessuto sociale del Paese del quale mi onoro esserne rappresentante. Il Presidente incarna il Consiglio Comunale e, pertanto, ha il dovere di tutelare i singoli consiglieri comunali qualora, nell’esercizio delle loro funzioni, vengano gravemente lesi nella loro onorabilità.
Senza volermi soffermare su discutibili termini utilizzati in pubblici comizi o “audaci” gesta compiute all’interno del civico consesso, mi limito a riportare alcune espressioni utilizzate dal Primo Cittadino di Naso in risposta a legittimi atti ispettivi o chiarimenti di posizioni politiche. 
Farò un breve excursus storico, soffermando la mia attenzione in particolar modo su 3 comunicati stampa e, a mero titolo esemplificativo, su una risposta formale data ad un’interrogazione.

Il primo comunicato stampa che prendo in esame risale all’ 11 agosto 2011, in risposta ad un’interrogazione posta dai consiglieri comunali CALANNA, PENSABENE, BONTEMPO, LO PRESTI, TRISCARI Antonino e Francesco. In questo comunicato i sei consiglieri vengono definiti come:
  1.  “balzano gruppo di minoranza”. Sinonimi del termine “balzano” sono:  strampalato, bislacco, strambo, assurdo, ecc.;
  2. volgo profano”. Con tale locuzione generalmente si indica la gente comune, piuttosto ignorante.
Nel comunicato si parla ancora della:
  1. bassezza morale e della viltà politica dei firmatari dell’interrogazione”.
 Lo stesso  si chiude con un consiglio rivolto ai firmatari dell’atto ispettivo che testualmente riporto:
  1. “provate a sublimare le vostre frustrazioni e ricercate altrove le ragioni del vostro insuccesso!!!”
Mi chiedo se sia giusto, onesto, etico, moralmente corretto che dei consiglieri comunali, delle persone affermate e rispettate prima di tutto, debbano essere così apostrofati sol perché esercitano gli adempimenti e i doveri che derivano dal loro ruolo, prescindendo evidentemente dalle valutazioni (fondate o meno) con le quali il primo cittadino accoglie spesso le interrogazioni, definendoli come atti strumentali ed inconsistenti.
Proseguendo, riporto alcuni passi del comunicato stampa del 18 giugno 2013, allorquando il sottoscritto ha chiarito pubblicamente la propria posizione politica. Nel comunicato vengo definito come:
  1.  “genio” (in maniera ironica evidentemente);
  2.  “pescatore di acque torbide” (nomignolo utilizzato anche in altro comunicato);
  3.  “primattore”;
  4. “persona malata di protagonismo”;
  5.  “vigliacco”;
  6.    “ (persona ) accecata da uno sterile protagonismo mai sopito”.
Mi chiedo se questi termini, utilizzati con tale disinvoltura, debbano appartenere alla realtà politica di un piccolo (in termini numerici) Comune come quello di Naso. Il rischio è quello di fomentare l’odio tra i cittadini e l’odio, come risaputo, porta altro odio. Invece è proprio la coesione sociale un valore che andrebbe sempre perseguito e difeso.
L’ ultimo comunicato stampa preso in esame, datato 5 ottobre 2013, rappresenta la classica goccia che fa traboccare il vaso. Nel comunicato, in risposta ad un’interrogazione posta dai Consiglieri Comunali CALANNA, BONTEMPO e TRISCARI A., gli stessi vengono descritti con questi aggettivi:
  1. “machiavellici”. Sinonimi del termine machiavellico sono: senza scrupoli, calcolatore, subdolo, opportunista, ecc.;
  2.  “insipienti”. Sinonimi del termine insipiente sono: stolto, ignorante, sciocco, ecc.;
  3. “inadeguati”.
Nello stesso comunicato si dice che questi consiglieri sono:
  1. alimentati solo dalla cultura del sospetto e dalla irrefrenata voglia di recuperare mediaticamente quella credibilità che in paese hanno già perso da tempo.”
Mi chiedo se sia giusto che legittime indagini amministrative, in osservanza dei principi stabiliti dal nostro ordinamento, debbano subire la costante offesa e perseverante denigrazione da parte di un primo cittadino che evidentemente non accetta il confronto politico e preferisce lo scontro personale, alimentando in tal modo la tensione sociale.
Mi chiedo allo stesso modo se i sostenitori del primo Cittadino, possano riconoscersi in tale cattiveria di linguaggio, in tale estremismo e radicalità di pensiero.
Infine, e ribadisco a mero titolo esemplificativo, riporto testualmente un passaggio della risposta data ad un’interrogazione, prot. n° 9041 del 16 giugno 2011, posta dai Consiglieri BONTEMPO e LO PRESTI sulle modalità di assegnazione degli alloggi popolari:
  1. “… Mi rattrista pensare che questo atteggiamento genuflesso (l’aver posto l’atto ispettivo) sia soltanto il frutto di uno sfogo dettato dall’imposizione di chi vive una frustrazione personale, avvalendosi dei servigi di due rappresentanti della cittadinanza, i quali, anziché agire in modo propositivo per l’interesse della collettività, si prestano a turpi quanto deprecabili azioni defatigatorie, continuando a dare cavalleresche prove di obbedienza e devozione …”
 
Credo che aldilà dei finanziamenti (veri o presunti) che possano arrivare nella nostra comunità, garantire il clima di pace sociale DEVE essere l’obiettivo primario per qualunque amministratore.
L’utilizzo di questo linguaggio, offensivo della reputazione e della onorabilità dei Consiglieri Comunali, mi spinge ad informare le autorità competenti, affinché venga stigmatizzato.
In tutta franchezza, non mi stupirei se a questo comunicato seguissero altri insulti!

Naso, 24 ottobre 2013
 
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Ivan BEVACQUA
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2020 * Tutti i diritti riservati