Dettagli
Lunedì 12 Aprile 2021 - Direttore Responsabile Salvatore Calà
Dettagli
a rischio chiusura piazza fiori, il comune revoca lo spazio espositivo
 
A RISCHIO CHIUSURA PIAZZA FIORI, IL COMUNE REVOCA LO SPAZIO ESPOSITIVO
a rischio chiusura piazza fiori, il comune revoca lo spazio espositivo
Dettagli
 
Acquista questo spazio
 
Pagina precedente Invia a un AMICO Stampa questa NOTIZIA
FONTE NOTIZIA: Salvatore Calà
Attualità, SINAGRA (ME)

“Perla dei Nebrodi” recita il cartello all'inizio del paese, e, a leggere il concorso patrocinato dal Comune, anche terra dei “balconi fioriti”. Ma per Rosita Piazza,un negozietto di fiori sul corso principale, i petali sono diventate spine.

E' infatti successo che, dopo ben sette anni, le è stato revocato dal Comune lo spazietto permanente davanti al negozio,giusto un fazzoletto di asfalto per esporre le piante più belle. Ma la famiglia Piazza però all'angolo verde non può proprio rinunciare.

“Il negozio è l'unica fonte di reddito e con la crisi che c'è dobbiamo pur sopravvivere dicono”. Perchè l'ente ha fatto marcia indietro? Stando alle carte tutto nascerebbe dalla necessità del vicino ufficio postale di avere uno scivolo per i disabili. Da qui le direttive della giunta all'ufficio tributi di non autorizzare,nel tratto compreso tra l'accesso alla farmacia Paratore e la piazza S. Pertini nuove occupazioni di suolo pubblico e la revoca di quelle già rilasciate.

Fatto lo scivolo, la cui estetica è quanto meno soggettiva, le poste chiedono un parcheggio nelle adiacenze dello sportello. Uno qualsiasi quindi, purché vicino. L'ufficio tributi, forte della richiesta e della delibera di giunta, “sfratta” i fiori di Piazza per “sopravvenuti motivi di interesse pubblico e per la tutela della sicurezza stradale” e non da peso all'avvocato della fioraia per il quale invece “sembrerebbe” che l'abbattimento delle barriere architettoniche sia un “pretesto”per la sistemazione della viabilità e dell'arredo di una strada centrale del paese.

Non ci sarebbe insomma “alcun interesse pubblico”. “Chiediamo solo di continuare esporre i nostri fiori-dice la ditta- ci accontentiamo di meno spazio ma non possiamo chiudere la nostra piccola attività”. La posta serve la piccole attività soffocano la gente si uccide.

Si impone quindi una riflessione magari sopra le righe “Sarebbe auspicabile - dice il sindaco Vincenza Maccora” una soluzione che non finisca con il privare il paese della posta”. Par di capire che la volontà c'è.

Come fare? Spostare la posta in locali degni di tale nome? Cambiare la direzione di marcia del senso unico che permetterebbe di trovare il parcheggio poco più sotto? Non si è certo in un vicolo cieco.

In alternativa per la ditta, per la quale da ultimo sembra piovere sul bagnato, non resta che il Tar e … se son rose fioriranno”.
Enzo Caputo
Quadrifoglionews Sponsor
QUICK LINK
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Zoom IMMAGINE
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
Dettagli sponsor
 
Quadrifoglionews Meteo
METEO LIVE
Quadrifoglionews
RICERCA NOTIZIE
Cerca notizie nell'archivio news per Paese o Titolo
 
Quadrifoglionews
NEWSLETTER
Se vuoi ricevere le nostre news, inserisci quì la tua EMAIL
 
News
NOTIZIE + LETTE
 
News
ARCHIVIO NEWS
 
 
 
IL Quadrifoglio News Online - Quotidiano D'informazione e Annunci
Copyright © 2004 - 2021 * Tutti i diritti riservati